PS Plus novembre 2021 – Rivelati ben sei nuovi giochi gratuiti

PS Plus novembre 2021 - Rivelati ben sei nuovi giochi gratuiti 1

A cura di Davide Vitanza

Condividi

Sono da poco stati annunciati i nuovi giochi gratuiti del PS Plus. In occasione del 5° anniversario del PSVR, Sony ha rilasciato, oltre ai soliti tre titoli, altri tre giochi per VR. Grazie al tweet pubblicato sull’account ufficiale, i nuovi titoli sono The Persistence, The Walking Dead: Saints and Sinners e Until You Fall per PSVR, mentre Knockout City, First Class Trouble e Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning per PS4/PS5.

The Persistence – PSVR

Sviluppato da Firesprite, The Persistence è un survival horror in prima persona in cui dovremo sopravvivere da soli a bordo di una navicella coloniale nello spazio contro delle creature letali. L’obiettivo sarà quello di tornare sulla terra, ma senza un’esplorazione attenta e l’uso di armi all’avanguardia ciò non sarà possibile. The Persistence è uscito originariamente il 24 luglio 2018 su PSVR, ma anche su PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, PC e Switch.

The Walking Dead: Saints and Sinners – PSVR

Sparatutto in prima persona sviluppato da Skydance Interactive che sfrutta il visore a realtà aumentata per coinvolgere enormemente il videogiocatore, The Walking Dead: Saints and Sinners si basa sulla celebre serie a fumetti scritta da Rober Kirkman ma raccontando degli eventi inediti dal punto di vista del protagonista, chiamato semplicemente “il turista”, il cui sesso cambia in base alla scelta del giocatore. The Walking Dead: Saints and Sinners è uscito originariamente il 23 gennaio 2020 per PC e Oculus Rift, mentre dal 5 maggio 2020 è disponibile anche su PSVR.

Leggi Anche:   PS Plus aprile 2021: Rivelati i tre nuovi giochi gratuiti

Until You Fall – PSVR

Until You Fall è un hack-and-slash VR sviluppato da Schell Games ispirato ai giochi arcade, in cui l’obiettivo è quello di affrontare sfide all’arma bianca e quindi usare i controlli di movimento per eseguire schivate e contrattaccare grazie a un vasto arsenale. Until You Fall è uscito originariamente il 27 agosto 2019 su PSVR, PS4 e PC.

Knockout City – PS4 & PS5

Sviluppato da Velan Studios e pubblicato da Electronic Arts, Knockout City è un multiplayer competitivo a squadre che si basa sul gioco del dodgeball. I giocatori dovranno scegliere una squadra e giocare contro degli avversari all’interno di aree più o meno vaste in cui l’obiettivo è colpire i nemici con i palloni. Ogni palla ha un potere diverso, e lo stesso giocatore può diventarne una e farsi lanciare da un compagno. Knockout City è uscito originariamente il 21 maggio 2021 su PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, PC e Switch.

First Class Trouble – PS4 & PS5

Annunciato durante lo scorso State of Play, First Class Trouble è un party game molto simile ad Among Us, in cui si dovranno ricoprire i ruoli di diversi personaggi all’interno di un lussuoso hotel nello spazio. I giocatori potranno impersonare i passeggeri o gli impostori, con questi ultimi che saranno degli androidi camuffati con il compito di uccidere gli altri personaggi umani. First Class Trouble è disponibile in early access dall’8 aprile 2021 su PC.

Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning – PS4

Versione rimasterizzata dell’originale uscito nel 2012, Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning è un gioco di ruolo ambientato nelle Faelands, uno dei regni di Amalur. Protagonista del titolo è il Senzafato, riportato in vita da uno speziale e il cui compito è quello di scoprire il mistero che si cela dietro il Fato, l’entità che controlla i fili del mondo dal momento che ogni essere vivente ha un futuro prestabilito. Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning è uscito originariamente l’8 settembre 2020 su PS4, Xbox One e PC, mentre dal 16 marzo 2021 su Switch.

Leggi Anche:   Cloud Imperium Games riceve $17,25 milioni

PS Plus Novembre 2021 – Conclusioni

Dopo il terribile mese di ottobre, il PS Plus di novembre sembra aver alzato nuovamente l’asticella. Oltre ai soliti tre giochi gratuiti, stavolta sono stati aggiunti altri tre titoli per celebrare il 5° anniversario del visore made in Sony. Tutti e tre sono dei titoli interessanti e di cui si è parlato molto bene, con The Walking Dead che sicuramente sarà un must per i fan della serie, The Persistence per gli amanti dei survival horror e Until You Fall coloro che apprezzano i combattimenti all’arma bianca in prima persona.

La parte tuttavia più importante è data dai tre titoli per le console, che effettivamente sono migliori rispetto al mese scorso, anche se non di tanto. La cosa buona è che tutti e tre sono giochi recenti, al massimo dell’anno scorso. Knockout City è molto divertente e mostra come Electronic Arts possa ancora creare giochi online competitivi all’altezza. Kingdoms of Amalur, invece, è un ottimo rpg che tutti dovrebbero quantomeno provare. L’unica nota stonata è a parer mio First Class Trouble, mostrato allo State of Play del 27 ottobre, che sa tanto di già visto a causa di Among Us, ma non tendiamo a sconsigliarlo in quanto non lo abbiamo ancora provato.

Knockout City, First Class Trouble e Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning saranno disponibili gratuitamente per tutti i possessori del PS Plus a partire da martedì 2 novembre e rimarranno tali fino a lunedì 6 dicembre. Di conseguenza, Hell Let Loose, Mortal Kombat X e PGA Tour 2K21 rimarranno disponibili fino a lunedì 1 novembre. Per quanto riguarda i giochi del PSVR, essi saranno disponibili sempre a partire dal 2 novembre ma rimarranno inclusi nel PS Plus fino a lunedì 3 gennaio.

PS Plus

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Davide Vitanza

Appassionato dai videogiochi sin da piccolo, sono cresciuto con Zelda e Pokemon, passando da Resident Evil a Medievil a Prince of Persia. Il DS è la console che mi ha segnato drasticamente, facendomi amare sempre di più i videogiochi. Oggi gioco la qualunque, dai Tripla A agli Indie, e apprezzo il gioco non solo in quanto fonte di divertimento ma anche in quanto forma d’arte, perché alla fine è questo che oggigiorno rappresenta.