PS Plus gennaio 2021: rivelati i tre nuovi giochi gratuiti

PS Plus gennaio 2021: rivelati i tre nuovi giochi gratuiti 1

Se ti piace l'articolo di Davide Vitanza faglielo sapere con una donazione

Sono da poco stati annunciati i nuovi giochi gratuiti del PS Plus, che saranno i primi del 2021. Grazie a un tweet pubblicato sull’account ufficiale, i nuovi titoli sono Maneater, Shadow of the Tomb Raider e Greedfall.

PS Plus gennaio 2021 – Maneater

Maneater, sviluppato da Tripwire Interactive, è un gioco di ruolo in cui dovremo controllare uno squalo, farlo crescere e uccidere i bagnanti e non, il tutto sviluppando nuove abilità progredendo di livello e cercando di sopravvivere ai cacciatori. Maneater è uscito lo scorso 22 maggio su PS4, Xbox One, PC e Switch, e ha anche ricevuto un upgrade alle versioni PS5 e Xbox Series X|S. La versione inclusa nell’abbonamento sarà esclusivamente quella next-gen.

PS Plus gennaio 2021 – Shadow of the Tomb Raider

Sviluppato da Eidos Montréal e Crystal Dynamics, Shadow of the Tomb Raider è il terzo e ultimo capitolo della saga reboot di Tomb Raider, seguito di Rise of the Tomb Raider. Vestendo ancora una volta i panni dell’archeologa Lara Croft, dovremo indagare sui misteri del Sud America, il tutto per evitare l’avverarsi delle nefaste predizioni dei Maja. Shadow of the Tomb Raider è uscito il 12 settembre 2018 per PS4, Xbox One e PC, e a partire dal 19 novembre 2019 anche su Stadia.

PS Plus gennaio 2021 – Greedfall

Greedfall è un gioco di ruolo in stile fantasy ambientato nel XVII secolo, in cui dovremo decidere se schierarci con la popolazione nativa di un’isola paradisiaca recentemente scoperta o se far parte degli invasori, pronti a conquistarla. All’interno del gioco, il protagonista sarà sottoposto a delle scelte che influenzeranno il corso della storia. Sviluppato da Focus Home Interactive, Greedfall è uscito il 10 settembre 2019 per PS4, Xbox One e PC.


PS Plus gennaio 2021 – Conclusioni

Sperando che vada così anche in generale, il 2021 del PS Plus si apre alla grande, offrendo ai suoi possessori tre titoli molto recenti e anche generalmente apprezzati. Maneater, uscito addirittura quest’anno, è stato a lungo al centro dell’attenzione, venendo giocato in streaming da tantissimi utenti. Tecnicamente non sarà il massimo, ma riesce comunque a intrattenere, soprattutto considerando che è l’unico esempio attualmente sul mercato. Ricordiamo inoltre che la versione gratuita è esclusivamente per PS5.

Shadow of the Tomb Raider è invece la felice sorpresa di questo gennaio. Dopo aver regalato il primo capitolo reboot nel 2014 e il seguito a luglio 2020, non avrei mai immaginato che a distanza di pochi mesi dessero anche l’ultimo capitolo, il più “vecchio” (solo due anni fa è uscito) fra i tre del pacchetto, ma probabilmente il migliore del mese. I capitoli precedenti sono stati molto apprezzati, e anche se questo ha ricevuto più critiche, rimane comunque un titolo assolutamente godibile e da giocare per tutti gli appassionati.

Parlando infine di Greedfall, è un gioco di ruolo classico in terza persona, il cui punto di forza è dato dalla storia e dalle creature che popolano l’isola. Come già detto, sarà possibile cambiare il corso degli eventi in base a ciò che diremo o faremo, ma ciò non sarà del tutto vero: certe scelte infatti sembreranno influenzare la storia, che alla fine però andrà verso lo stesso risultato. Non avendo ottenuto dalla critica voti altissimi, è consigliato con riserva, anche se è capace di intrattenere, soprattutto per le tematiche affrontate.

Maneater, Shadow of the Tomb Raider e Greedfall saranno disponibili gratuitamente per tutti i possessori del PS Plus a partire da martedì 5 gennaio e rimarranno tali fino a lunedì 1 febbraio. Di conseguenza, Worms Rumble, Just Cause 4 e Rocket Arena rimarranno disponibili fino a lunedì 4 gennaio.

PS Plus

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Appassionato dai videogiochi sin da piccolo, sono cresciuto con Zelda e Pokemon, passando da Resident Evil a Medievil a Prince of Persia. Il DS è la console che mi ha segnato drasticamente, facendomi amare sempre di più i videogiochi. Oggi gioco la qualunque, dai Tripla A agli Indie, e apprezzo il gioco non solo in quanto fonte di divertimento ma anche in quanto forma d’arte, perché alla fine è questo che oggigiorno rappresenta.

Se ti piace l'articolo di Davide Vitanza faglielo sapere con una donazione