Assassin’s Creed: i cinque capitoli migliori del franchise

Assassin's Creed: i cinque capitoli migliori del franchise 1

A cura di Manuel Mischi

Condividi

In vista del recente annuncio di Assassin’s Creed Valhalla, noi della redazione abbiamo voluto stilare una classifica dei cinque capitoli migliori del franchise dal nostro punto di vista.

In generale abbiamo voluto prendere in considerazione “solamente gli 11 capitoli della serie principale, senza valutare gli spin off degli assassini.

5) Assassin’s Creed Origins

Assassin's Creed

All’ultimo gradino della nostra classifica abbiamo deciso di inserire Origins, il titolo che ha cambiato in maniera drastica la struttura di gioco, trasformando la saga in un action RPG.

Il gioco si colloca prima degli eventi del primo Assassin’s Creed e introduce la nascita della Setta degli assassini.

Assassin’s Creed Origins gode di una delle ambientazioni più affascinanti dell’intero franchise, il mistero dell’antico Egitto unito a una storyline ben costruita con protagonista Bayek e sua moglie Aya rende il racconto molto godibile.

Assassin’s Creed Origins si trova solamente al quinto posto della nostra classifica a causa di un grinding eccessivo durante gran parte dell’avventura e lo stealth è sacrificato per via della struttura GDR

4) Assassin’s Creed Brotherhood

Assassin's Creed

Brotherhood è il secondo capitolo della trilogia di Ezio Auditore ed è ambientato nella città di Roma. Tra le novità ludiche che ci hanno convinto di più c’è la possibilità di reclutare nuovi membri per la setta degli Assassini, introducendo una componente gestionale all’interno del gioco.

Anche in questo titolo Ubisoft conferma la qualità di ricostruzione degli ambienti storici.

Tra gli aspetti che ci hanno convinto meno c’è una trama principale molto breve e un gameplay troppo simile ai predecessori. Nonostante la sua durata esigua, la trama è ben raccontata e con un ritmo incalzante dall’inizio alla fine.

3) Assassin’s Creed Unity

Assassin's Creed

Unity è considerato uno dei capitoli più controversi della saga, a causa della scarsa ottimizzazione al lancio che rese il titolo quasi ingiocabile.

Tuttavia, nonostante le sue gravi problematiche, il comparto ludico risulta un’evoluzione dei vecchi capitoli. Infatti le sezioni furtive sono approfondite maggiormente rispetto ai predecessori (finalmente il personaggio può abbassarsi).

Altro aspetto interessante è il suo comparto grafico, Parigi qui ci è sembrata ben dettagliata e con una direzione artistica eccellente.

Nonostante la nostra scelta di inserirlo comunque tra i primi tre in classifica, il protagonista principale Arno non è ricordato tra i più indimenticabili dell’ intero franchise.

2) Assassin’s Creed

Assassin's Creed

Abbiamo deciso di inserire il primo titolo della saga in un alta posizione della classifica, grazie ad una trama intrigante e un protagonista come Altair, divenuto iconico nel tempo poichè è riconosciuto come il primo Assassino.

A discapito di un evidente ripetitività di fondo delle varie subquest, il gioco all’uscita risultava essere innovativo sotto il profilo dell’ interazione con i vari NPC che sono molto più vivi rispetto ai titoli di quel periodo.

Inoltre, tra le novità del titolo c’era la possibilità di scalare le varie strutture presenti nelle varie città durante la Terza Crociata.

Nonostante i difetti sopracitati, riteniamo il primo Assassin’s Creed il capostipite di un franchise che  ha accompagnato per molto tempo i videogiocatori.

1) Assassin’s Creed 2

Assassin's Creed

In assoluto il capitolo che abbiamo preferito dell’intero franchise è Assassin’s Creed 2, che vide l’introduzione di Ezio Auditore, probabilmente il personaggio più amato dai fan.

Il merito del secondo capitolo fu quello di migliorare in maniera esponenziale gli aspetti che non funzionavano del predecessore, rendendo le fasi action e narrative più funzionali all’esperienza di gioco.

Nella ricostruzione dell’Italia Rinascimentale, Ubisoft è riuscita a superarsi, grazie a una direzione artistica ottima e una grande varietà di ambientazioni tra Firenze, Forlì, Venezia, San Gimignano e Monteriggioni.

Inoltre, ad arricchire le fasi del racconto c’era una colonna sonora memorabile e l’integrazione di personaggi storici come Leonardo Da Vinci, che grazie al suo ingegno forniva al protagonista una lama celata perfezionata, rispetto a quella del precedente protagonista Altair.

Aspettando Assassin’s Creed Valhalla abbiamo deciso di proporvi i capitoli che più abbiamo apprezzato dell’intero franchise, con la speranza che il gioco ambientato nel Nord Europa possa rispettare le aspettative.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo FacebookTelegram!

PER ALTRI APPROFONDIMENTI CLICCA QUI

Condividi

Di Manuel Mischi

Giocatore multipiattaforma che ama molto i single player narrativi.Seguitemi sul mio blog personale: https://unsemplicevideogiocatore.webnode.it/