35 Milioni di Euro di guadagni per Digital Bros Grazie a Control Di Remedy.

Digital Bros Remedy Control

A cura di Giuseppe Zetta

Condividi

Remedy’s Control ha generato ricavi per 34,4 milioni di euro (40,3 milioni di dollari) per il colosso editoriale italiano Digital Bros.

Questo secondo i dati finanziari di Digital Bros per l’anno terminato il 30 giugno, in cui il segmento dei giochi premium ha registrato un enorme aumento del 102,4% delle entrate, in parte grazie a Control.

Digital Bros non se la passa per niente male

Ma anche non dimentichiamo che Digital Bros ha anche pubblicato il successore spirituale di Castlevania Bloodstained e Journey to the Savage Planet, che hanno incassato rispettivamente € 11,8 milioni e € 12,1 milioni.

Nel complesso, Digital Bros ha registrato un aumento del 71% dei ricavi lordi.

Control era disponibile esclusivamente su Epic Games Store su PC quando è stato rilasciato, con il produttore di Fortnite che ha pagato a Digital Bros $ 10,5 milioni per il privilegio.

Digital Bros Logo
Digital Bros / Halifax / 505 Games

Grazie a Control Remedy ha visto un aumento delle sue entrate del 57% e non è ancora finita

Il titolo è arrivato anche su Steam alla fine di agosto ed è stato il secondo rilascio più venduto della settimana, quindi le cifre di questo articolo continueranno a Salire Rendendo Control uno dei più grandi successi degli ultimi 10 anni per del Team Finlandese.

Lo sviluppatore Remedy ha affermato di aver visto un aumento del 57% delle entrate nel 2019 grazie a Control.

Digital Bros prevede un buon inizio per l’anno finanziario 2020/21 grazie all’edizione per PC di Death Stranding di Kojima Productions, anch’esso pubblicato da 505 Games e lanciato a luglio di quest’anno, il quale su PC sta vendendo il doppio della controparte Playstation 4 pur sempre rimanendo un Flop Commerciale.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

Condividi

Di Giuseppe Zetta

Il mio pseudonimo è Giuseppe Zetta aka Zell Ho la passione per l’informatica, nata all’età di 6 anni, quando ho avuto a che fare per la prima volta con un Commodore64, appassionato di Intelligenza Artificiale, Sviluppo di Videogiochi e Tecnologie OpenSource. Porto avanti progetti informatici personali con i miei amici di vecchia data, ed ho svariate passioni che variano dall’arte del DJ al video editing passando fino alla produzione musicale.