Fire Emblem: Shadow Dragon and Blade of Light, in arrivo in occidente il primo capitolo della serie

Fire Emblem: Shadow Dragon and Blade of Light, in arrivo in occidente il primo capitolo della serie 1

A cura di Davide Vitanza

Condividi

Per celebrare il 30* anniversario della saga di Fire Emblem, Nintendo ha annunciato a sorpresa il porting su Switch del primo capitolo uscito originariamente nel 1990 per NES, e rimasto esclusivo del territorio giapponese.

Attraverso un video pubblicato sul canale ufficiale, Nintendo scherza sul fatto che Marth, protagonista del primo Fire Emblem, sia stato conosciuto al di fuori del Giappone solo grazie a Super Smash Bros. Melee, in cui era uno dei personaggi giocabili. Nella presentazione, infatti, uno dei ragazzi che sta giocando al picchiaduro si chiede chi sia lo spadaccino dai capelli blu con il quale sta giocando: sarà un altro ragazzo a spiegargli l’origine del personaggio e a raccontargli la storia legata a lui.

Fire Emblem: Shadow Dragon and the Blade of Light è uno strategico a turni le cui vicende ruotano proprio attorno a Marth, principe di Altea e discendente dell’eroe Altis, Quando la sorella viene rapita dal Prete Oscuro Garnef, lo spadaccino si mette a esplorare il mondo in cerca della sacra spada Falchion e del Fire Emblem, in grado di attivarne i poteri.

In questa versione per Switch, che mantiene l’originale stile 8-bit, vi sarà per la prima volta per questo capitolo la localizzazione in inglese, che permetterà dunque a più persone di giocarlo. Inoltre saranno aggiunte varie funzioni, come la possibilità di rewind, il fast forward e i salvataggi, che permetteranno ai novizi di questo genere di approcciare la sfida con il proprio ritmo. Fire Emblem: Shadow Dragon & the Blade of Light uscirà il prossimo 4 dicembre in versione digitale e sarà disponibile sul Nintendo eShop fino alla fine del 30° anniversario della serie, ossia fino al 31 marzo 2021.

Fire Emblem

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Davide Vitanza

Appassionato dai videogiochi sin da piccolo, sono cresciuto con Zelda e Pokemon, passando da Resident Evil a Medievil a Prince of Persia. Il DS è la console che mi ha segnato drasticamente, facendomi amare sempre di più i videogiochi. Oggi gioco la qualunque, dai Tripla A agli Indie, e apprezzo il gioco non solo in quanto fonte di divertimento ma anche in quanto forma d’arte, perché alla fine è questo che oggigiorno rappresenta.