Rivelate le dimensioni di alcuni titoli di lancio di PS5

Rivelate le dimensioni di alcuni titoli di lancio di PS5 1

A cura di Davide Vitanza

Condividi

Attraverso il sito PlayStation Direct sono state rese note le dimensioni di alcuni dei titoli di lancio di PlayStation 5, ossia Demon’s Souls e Marvel’s Spider-man: Miles Morales, che sono stati inclusi nella line-up di lancio della nuova console di Sony dopo lo Showcase dello scorso 16 settembre.

Da quanto riportato sul sito, Demon’s Souls avrà un peso al lancio di 66GB, di molto superiore all’originale per PS3 di soli 8GB, o anche al più recente gioco di From Software, ossia Sekiro: Shadow Die Twice, il cui peso è di soli 12,5GB. Per quanto riguarda invece Marvel’s Spider-man: Miles Morales, le dimensioni del gioco in versione standard saranno di 50GB al lancio, mentre per la Ultimate Edition (che comprende anche la versione rimasterizzata di Marvel’s Spider-man) sarà di 110GB al lancio.

dimensioni

Sicuramente questa notizia non è delle migliori, dato che il nuovo SSD montato sulle PS5 sarà di soli 825GB, inferiore ad alcune versioni di PS4 (Slim e Pro). I giochi in questione potrebbero anche ricevere aggiornamenti che ne aumentino ulteriormente le dimensioni, con la possibilità di superare i 150GB in due. È ancora da capire, inoltre, se i giochi inclusi nel PS Plus Collection dovranno essere scaricati come avviene per la selezione mensile gratuita del servizio, oppure se potranno essere giocati in streaming, e ancora se manterranno le stesse dimensioni da PS4 a PS5.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Davide Vitanza

Appassionato dai videogiochi sin da piccolo, sono cresciuto con Zelda e Pokemon, passando da Resident Evil a Medievil a Prince of Persia. Il DS è la console che mi ha segnato drasticamente, facendomi amare sempre di più i videogiochi. Oggi gioco la qualunque, dai Tripla A agli Indie, e apprezzo il gioco non solo in quanto fonte di divertimento ma anche in quanto forma d’arte, perché alla fine è questo che oggigiorno rappresenta.