Il nuovo CEO di PlatinumGames punta al Live Service

PlatinumGames
Condividi

Il nuovo CEO di PlatinumGames, Atsushi Inaba, che ha visto rimpiazzare il precedente, Kenichi Sato, durante una delle primissime interviste rilasciate a Famitsu, ha dichiarato il proprio volere che lo studio sviluppi titoli in grado di “divertire ed esser amati per un periodo di tempo più lungo”, discutendo dei piani futuri per lo studio dietro a Bayonetta e Nier: Automata.

Il nuovo CEO di Platinum Games, Atsushi Inaba

In particolare, Inaba ha affermato di voler creare giochi “diversi dal passato” e ha indicato che ciò potrebbe significare concentrarsi su progetti di tipo “live service” invece di versioni single player come la saga di Bayonetta.

PlatinumGames è già a lavoro su un titolo live service

Avvisaglie di questo cambio di rotta le abbiamo già avute con i primi gameplay ufficiali di Babylon’s Fall, titolo nato come un classico hack ‘n’ slash single player, dalla primissima presentazione di gameplay, per poi scoprire una vera e propria trasformazione in un Live Service dopo i due anni di totale silenzio.

Babylon’s Fall: trailer State of Play 2019

Babylon’s Fall trailer E3 2021

Inaba ha chiarito che Platinum continuerà a lavorare su “giochi piccoli ma brillantemente concepiti” e titoli stand alone, ma ha affermato che la società giapponese deve adattarsi a un mercato in evoluzione che favorisce la longevità.

I progetti che stiamo cercando di creare per il futuro saranno diversi in termini strutturali. Considerando i cambiamenti del mercato nei prossimi cinque anni circa, penso che sia assolutamente necessario per noi farlo.

Mi dispiace di essere stato così vago, ma penso che sia tutto ciò che posso dirvi in questo momento.

Atsushi Inaba via Famitsu
Platinum Games Babylon's Fall

Questa non è la prima volta che Platinum esprime il desiderio di espandersi in nuovi mercati.

Questi non sono giochi su cui lavoreremo fino a quando non saranno finiti, e questo è tutto, piuttosto, continueremo a lavorarci per fornire nuovi contenuti molto tempo dopo il rilascio.
Vogliamo esplorare questo modello di sviluppo nello spazio delle console domestiche.

Atsushi Inaba via Famitsu

Nel 2020, la società ha aperto un nuovo hub di sviluppo a Tokyo per esplorare lo “sviluppo di operazioni dal vivo su console” e creare nuovi franchise, aggiungendo che sperava di “espandersi in nuovi generi e stili di gioco”.

Leggi Anche:   Final Fantasy XVI: Yoshida smentisce le recenti voci

Inaba, era EVP e capo dello studio Hub di sviluppo di Tokyo all’epoca, ora ruolo ricoperto da Hideki Kamiya.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi
Attiva le notifiche per rimanere sempre aggiornato    OK No thanks