Imperivm RTC: HD Edition Great Battles of Rome protagonista di un progetto Kickstarter

Imperivm RTC: HD Edition Great Battles of Rome

A cura di Luca Maiolini

Qui si parla del classico dei classici, si parla di quello strategico che nei primi anni due mila riscosse un certo successo. Qui, signore e signori, si va di pura nostalgia. Pubblicato a suo tempo dalla leggendaria (ed ancora in vita, per chi non lo sapesse) FX Interactive e sviluppato da Haemimont Games (anch’essi ancora in forte salute ed autori del recente Surviving Mars) Imperivm è riuscito a far breccia nel cuore di diversi appassionati del genere strategico, coniando il termine RTC, ovvero Real-Time Conquest.

Prima di addentrarci nel merito, non è la prima volta che si parla del ritorno in HD di Imperivm: Great Battles of Rome (da noi conosciuto come Le grandi battaglie di Roma). Difatti nel 2018, FX Interactive affiancata da un team di sviluppo, aveva in programma di riportare alla luce il vecchio Imperivm, con tanto di open-beta. Sfortunatamente il progetto non andò a buon fine.

Siamo nel 2021, sono passati quasi 16 anni da quel 5 Maggio 2005, data in cui fu pubblicato il terzo capitolo della serie Imperivm e, forse, potremmo rimetter mano ad uno strategico che nel suo “piccolo” fece la storia.

Imperivm RTC: HD Edition Great Battles of Rome + Kickstarter: sperando che funzioni

A guidare il progetto c’è lo studio spagnolo Derechos Interactivos che ha tutte le intenzioni di riportare il buon vecchio Imperivm: Great Battles of Rome al 2021, con un piccolo ritocchino grafico che lo porta anche ad una risoluzione Full HD assieme ad una componente multiplayer con server dedicati basati sulla tecnologia AWS di Amazon. Questo, sempre se la campagna Kickstarter avrà successo. L’obiettivo è quello di raccogliere 35.200€, mancano ancora 19 giorni ed attualmente la cifra raggiunta ammonta a 7.193€.

Dalla pagina Kickstarter, si scopre che Derechos Interactivos ha collaborato con la community di ImperivmWorld, capitanata da Jordi Gellida, inoltre, “sono oltre 25.000 i partecipanti alla closed-beta che hanno rilasciato i propri feedback. L’obiettivo, è quello di fornire una nuova versione HD per offrire ai giocatori un campo di battaglia più grande del 40%”.

Dimentica le tecnologie, dare ordini è più divertente.

Non costruire strutture, usa il tuo esercito per conquistarle.

Non perdere tempo a produrre risorse, prendile e basta.

Con questa nuova versione HD, verranno introdotti dei server dedicati, basati sulla tecnlogia AWS di Amazon. Nelle partite online ci si potrà ritrovare fino ad 8 giocatori in modalità 4vs4, ma saranno presenti anche delle modalità 1vs1, 2vs2 e 3vs3. Ci saranno ben 7 civiltà, 90 guerrieri unici, 5.000 unità che combattono simultaneamente e le mappe di tutto l’Impero Romano.


La prima trilogia di Imperivm si contraddistingueva da moltissimi altri strategici per la sua formula un po’ “atipica” per il tempo. Se in un Age of Empires o Warcfraft il giocatore doveva preoccuparsi di quasi ogni aspetto della propria popolazione, andando dai popolani che potevano svolgere varie mansioni (dal costruire edifici al recuperare materiali) fino alla gestione della propria “città”, in Imperivm il giocatore doveva “semplicemente” conquistare i villaggi vicini al proprio insediamento, metter su un esercito (preoccupandosi delle varie debolezze e punti forti), metterci a capo un eroe storico e via — ovviamente, ho semplificato il concetto per rendere chiaro cosa contraddistingue Imperivm dagli altri strategici.

Da fan di vecchia data, mi auguro vivamente che Derechos Interactivos riesca in questa piccola impresa, poter rimetter mano oggi ad un titolo che al tempo mi catturò per svariate ore mi renderebbe incredibilmente felice, ma dovrà riuscire a superare uno scoglio veramente importante: 35.200€.
Voglio sperare che questo mio piccolo articolo, assieme ad un mio piccolo contributo monetario, riescano ad aiutare questo studio e chissà, magari sono riuscito ad incuriosire anche qualche giocatore.

Attualmente, se foste interessati a buttar un occhio sul titolo originario, potreste farci un pensierino trovandolo sullo store di FX Interactive a 4,95€.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Di Luca Maiolini

Gli FPS a stampo militare erano il mio pane quotidiano e gli RTS facevano da contorno, Brothers in Arms ed Imperivm erano il mio chiodo fisso. Poi, venne il giorno in cui abbracciai PlayStation 3 e mi collegai alla rete, così una valanga di videogiochi mi piombarono addosso! Ad oggi mi ritrovo a giocare un po' di tutto, dai titoli Platinumgames fino ai JRPG di casa Square Enix.