Gamescom 2020: un Opening Night Live ricco di “bassi”

opening night live gamescom 2020

A cura di Luca Maiolini

Condividi

Ieri sera è iniziata la Gamescom in versione digitale, a dare il via all’evento è stato lo show denominato Opening Night Live condotto da Geoff Keighley, dove sono stati mostrati numerosi trailer e diverse interviste.

Parto subito con un’importante (almeno spero che lo sia anche per voi lettori) critica. L’intero evento è stato scadente, non soltanto per la presenza di numerosi titoli e trailer già visti e la totale mancanza di annunci importanti, ma più per la qualità delle immagini e della diretta in sé. Difatti, a minare l’intera esperienza e per l’intera durata, c’è stato un importante “lag” ed una compressione video estremamente esagerata, al punto che il gameplay di Ratchet & Clank: Rif Apart (tanto per citarne uno) l’ho dovuto (ri)vedere sul canale ufficiale PlayStation.

Ora possiamo concentrarci sugli annunci più interessanti del Gamescom: Opening Night Live!

Come accennato, durante l’evento sono stati mostrati numerosi giochi. Tra i tanti assenti, potremmo notare alcuni big di Microsoft, Sony, Ubisoft, Bandai Namco Entertainment con From Software e molti altri, mentre altri come Medal of Honor: Above and Beyond hanno fatto ritorno per mostrarsi al meglio.

Medal of Honor: Above and Beyond

Partiamo proprio con Medal of Honor: Above and Beyond, in esclusiva per Ocolus e sviluppato da Respawn Entertainment, che segna il ritorno di una saga che ha segnato la storia degli FPS. Il progetto è guidato da Peter Hirschmann, produttore e scrittore del primissimo Medal of Honor del 1999.

Annunciato lo scorso Settembre 2019 con un trailer d’atmosfera assieme a delle dichiarazioni del team di sviluppo, ieri sera è tornato a mostrarsi con un con gameplay più “completo” ed incentrato sulla storia (se vi steste chiedendo del multiplayer, la risposta è… Si, questo gioco avrà una modalità multiplayer).

Little Nightmares 2

Si ritorna a parlare di Little Nightmares 2, sviluppato sempre dai ragazzi di Tarsier Studios e pubblicato da Bandai Namco Entertainment, che fu annunciato lo scorso anno durante la Gamescom 2019.

Il protagonista di questo questo nuovo capitolo sarà Mono, che di tanto intanto verrà affiancato da Six (protagonista del primo Little Nightmares).

Little Nighmares 2 sarà disponibile dal 11 Febbraio 2021 per PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC.
Durante il corso del 2021, verrà rilasciato anche per PlayStation 5 e Xbox Series X, l’aggiornamento sarà gratuito per chi lo avrà già acquistato su PS4 e Xbox One.

World of Warcraft: Shadowlands

Lo storico MMO di Blizzard, World of Warcraft, si arricchisce con la nuova espansione Shadowlands, presentata durante l’evento di ieri sera con un cortometraggio (tipico dell’azienda).

A seguire, dopo il cortometraggio, un piccolo trailer che ne annuncia la data d’uscita: 27 Ottobre 2020.

https://www.youtube.com/watch?v=pKODO2abIso

Ratchet & Clank: Rif Apart

Insomniac Games torna a mostrare il suo Ratchet & Clank: Rif Apart proponendo un gameplay esteso della medesima sezione mostrata a Giugno, ma con una build decisamente più aggiornata.

Il gioco uscirà in “prossimità” dell’uscita di PlayStation 5.

Twelve Minutes

Con un piccolo trailer ideato appositamente per annunciare il cast dei doppiatori, è tornato a mostrarsi Twelve Minutes di Annapurna Interactive, dove il protagonista è incastrato in un loop temporale dalla durata di soli 12 Minuti.
All’interno del gioco ci saranno: James McAvoy (Charles Xavier nei più recenti film degli X-Men e L’Orda in Split e Glass), Daisy Ridley (Rey nella recente trilogia di Star Wars) e Willem Dafoe (comparso in Beyond: Two Souls di Quantic Dream nei panni di Nathan Dawkins, ma celebre anche per una serie inquantificabile di film).

Replica!

Ecco a voi la replica del Opening Night Live di questa Gamescom 2020, qualora foste interessati.

Potete trovare la replica anche sul canale ufficiale Twitch della Gamescom.

Inoltre, sui relativi canali ufficiali YouTube e Twitch della Gamescom, potrete trovare l’intera programmazione.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

Condividi

Di Luca Maiolini

Gli FPS a stampo militare erano il mio pane quotidiano e gli RTS facevano da contorno, Brothers in Arms ed Imperivm erano il mio chiodo fisso. Poi, venne il giorno in cui abbracciai PlayStation 3 e mi collegai alla rete, così una valanga di videogiochi mi piombarono addosso! Ad oggi mi ritrovo a giocare un po' di tutto, dai titoli Platinumgames fino ai JRPG di casa Square Enix.