Alice Madness Returns – Recensopinione

Alice Madness Returns Sexy

A cura di Babby Sensei

Condividi

Premetto che non sono una giocatrice accanita, sono una che ha giocato per lo più giochi vecchi e ci gioco più per la trama che per altri aspetti che magari un “professionista” sa vedere meglio di me. Questa è più una mia opinione cercherò di essere chiara. Partiamo dal presupposto che ho rigiocato Alice Madness Returns a distanza di anni dalla prima volta e con una mentalità un po’ diversa.

La trama è molto particolare, be Alice la conoscono bene o male tutti anche solo per sentito dire. Io sono una di quelle che adora Alice e il suo mondo sottosopra e questa versione dark/splatter/inquietante mi è piaciuta. È una Alice meno da “bambini” e mantiene comunque la vena di pazzia del’originale. Conoscendola già non molte cose mi hanno stupita ma, mi hanno comunque sorpresa perché le ho viste sotto un altro aspetto.

Per esempio gli scenari, dapprima fiabeschi e magari innocui posso nascondere particolari inquietanti e proseguendo, quello che sembra un sogno lentamente si trasforma nell’incubo della folle Alice.

La famiglia di Alice - Alice Madness Returns
La famiglia di Alice – Alice Madness Returns

Gameplay e Problemi

Non è complesso come gioco, ma c’è da dire che ho avuto serie difficoltà rigiocandolo a causa di un mio errore, ovvero portare il frame-rate a 60 quando Alice Madness Returns di base supporta esclusivamente i 30, ebben… Ho pagato il prezzo della mia sciocca scelta trovandomi animazioni buggate, lag nei comandi e mostri che diventavano fin troppo rapidi e inschivabili e che riuscivano a colpirmi o catturarmi anche quando in realtà non dovevano. Quindi un consiglio, non portate il frame-rate a 60, vi porterà solo guai.

Comunque a parte questo, tempo di prenderci la mano e ci si fa presto l’abitudine. Le armi a disposizione non sono tante così come non ci sono combo o quant’altro, ma tatticheggiandosi si riesce a “sbrogliarsi” da situazioni un po’ spinose. Molte volte ci si trova magari davvero sotto assedio, però con un bel respiro profondo e un po di ragionamento si riesce a sopravvivere. Il sistema di gioco devo dire che è vario e puoi passare da momenti di esplorazione a livelli totalmente lineari, sempre pieno di enigmi, stradine nascoste e nemici dietro ogni angolino.

I suoi più grossi difetti sono:

  • Il sistema di agganciamento su un bersaglio, perché ti blocca la telecamera usando come perno per spostarsi il mostro a cui si aggancia, per cui, sei fisso su di lui e non vedi alle tue spalle né lateralmente, quindi una volta usato ti consiglio di levare il target specie se ci sono orde di nemici;
Alice Madness Returns - Recensopinione 1
Un esempio del sistema di agganciamento – Alice Madness Returns
  • La totale assenza di vere e proprie boss fight. Il gioco per tutto il tempo, ti fa credere che si sta per avvicinare quel momento ma succede qualcosa e puff, addio combattimento.

Tra Immagini e Suoni

Alice Madness Returns
Forte Resistenza – Alice Madness Returns

Grafica

Graficamente ho trovato Alice Madness Returns molto carino anche se il passare del tempo non è stato molto clemente in alcuni momenti, alcune texture viste da vicino erano davvero brutte e i modelli tendono a buggare molto, specialmente i capelli di Alice che delle volte sembra diventare calva, comunque gli scenari nel complesso se non ci si sofferma sul minimo dettaglio sono abbastanza gradevoli.

Doppiaggio e musiche

Per quanto riguarda il sonoro, ho apprezzato il doppiaggio italiano, sono una fissata e alcuni doppiatori era difficile non riconoscerli, ve ne cito alcuni:

  • Dottor Angus Bumby – Claudio Moneta, doppiatore di Kakashi Hatake (Naruto)
  • Infermiera Witless/Balia – Silvana Fantini, che in questo gioco ha doppiato ben due personaggi senza che me ne rendessi conto.
  • Avvocato Radcliffe – Giuseppe Calvetti, fu la prima voce di Meowth in Pokemon
  • Stregatto – Pietro Ubaldi, doppiatore ufficiale di Barbossa in Pirati dei caraibi
  • Regina di Cuori – Elda Olivieri voce di Lara Croft in molti giochi
  • Falsa Tartaruga – Oliviero Corbetta doppiatore di Layton (adoro layton)

La Pacotto (Bulma) doppia la protagonista e nonostante non mi piaccia moltissimo come voce, non l’ho disprezzata troppo. All’inizio sembrava troppo aggressiva ma piano piano si stabilizza risultando più adatta secondo me.

Questo gioco ha un piccolo problema per quanto riguarda i dialoghi, ovvero, nelle sequenze video il parlato tende a calare di volume impastandosi con gli altri suoni non facendoti sentire quasi nulla per cui, a prescindere dalla lingua in cui lo giocherete, mettete i sottotitoli perché altrimenti vi perderete parte dei dialoghi non riuscendo a sentirli perfettamente.

Le musiche erano davvero carine e devo dire che la sola che forse un po’ mi ha “urtato” è stata quella del Capitolo 3 (mi veniva voglia di spararmi).

Piccolo Extra

Alice durante la sua storia cambierà abito a seconda del mondo in cui si troverà aggiungendo una componente estetica ulteriore, purtroppo avverrà spesso in modo randomico ossia, vi ritroverete con il vestito addosso e basta, ma non è questo il punto.  Alla fine della nostra avventura saranno tutti disponibili per poter essere equipaggiati a nostro piacimento dal menù principale e non saranno più solo per bellezza, ma ognuno avrà una speciale abilità, ecco alcuni esempi:

Alice Madness Returns su YouTube

In queste ultime settimane abbiamo portato su Twitch diverse live con protagonista Alice, se siete interessati a rivedere tutti i video, abbiamo preparato una playlist su YouTube:

Playlist Alice madness returns

In conclusione!

Alice Madness Returns è un bel gioco, mi ha fatta esaurire, mi ha divertita e mi ha fatto partire qualche imprecazione e per via del frame-rate, anche qualcuna extra. In sostanza, se siete dei fissati con Alice e il suo pazzo mondo, dovreste prendere in considerazione di giocarlo, se poi le ambientazioni strane e distorte, vi attirano be’ un altro motivo per provarci. Come ho già detto il doppiaggio e il fatto che adorassi Alice hanno contribuito a farmelo piacere e la trama è davvero interessante anche se, delle volte ha presentato qualche incongruenza. Insomma Alice ha tutto, secondo me vale la pena di dargli una possibilità fosse solo anche per provare e poi spegnere.

Consigliato solo agli appassionati del mondo di Alice ed anche ai neofiti in generale, vista le facilità complessiva


Alice Madness Returns
Alice Madness Returns

Alice Madness Returns è disponibile per PlayStation 3, Xbox 360 e PC (tramite il client Origin di Electronic Arts).

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Telegram!

PER ALTRE RECENSIONI

Condividi