Annunciato un nuovo Pokémon Presents per il 25° anniversario della serie

Annunciato un nuovo Pokémon Presents per il 25° anniversario della serie 1

A cura di Davide Vitanza

Condividi

The Pokémon Company, attraverso un tweet, ha annunciato che domani 26 febbraio, alle ore 16 italiane, si terrà un nuovo Pokémon Presents.

La presentazione verrà trasmessa domani sul canale ufficiale di Pokémon e durerà ben 20 minuti, più di qualunque altro evento dedicato ai mostri tascabili. Inoltre, il direct verrà trasmesso per celebrare il 25° anniversario della serie, i cui primi capitoli, Rosso e Blu, sono usciti nel 1986 per NES.

Tra gli annunci più attesi vi sono sicuramente i remake di Diamante e Perla, usciti su DS nell’ormai lontano 2006. Sono molti gli indizi a corroborare questa tesi, anche considerando che, per quanto riguarda l’ordine di uscita dei capitoli principali, proprio questi due non hanno ancora ricevuto alcuna riedizione. Un’altra ipotesi riguarda sempre la nuova edizione dei giochi ambientati a Sinnoh, ma stavolta in chiave Let’s Go, quindi con una struttura di gioco più vicina a Let’s Go Pikachu e Eevee rispetto ai tradizionali giochi.

Considerando che il Pokémon Presents durerà 20 minuti, e che in genere, per mostrare nuovi capitoli della saga, vengono dedicati tra i 4 e i 7 minuti, restano ancora 13 minuti da coprire. Quindi TPC dovrà per forza di cose mostrare anche altra roba, sempre che i due remake siano confermati. Tra gli annunci secondari potrebbero esserci nuovi giochi per smartphone, qualche spinoff, legato magari alla serie Rumble o Mystery Dungeon, o ancora informazioni aggiuntive sui titoli annunciati durante lo scorso Pokémon Presents, come Pokémon Unite e New Pokémon Snap, la cui data d’uscita è fissata per il 30 aprile.

Pokémon Present

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Davide Vitanza

Appassionato dai videogiochi sin da piccolo, sono cresciuto con Zelda e Pokemon, passando da Resident Evil a Medievil a Prince of Persia. Il DS è la console che mi ha segnato drasticamente, facendomi amare sempre di più i videogiochi. Oggi gioco la qualunque, dai Tripla A agli Indie, e apprezzo il gioco non solo in quanto fonte di divertimento ma anche in quanto forma d’arte, perché alla fine è questo che oggigiorno rappresenta.