La Brink Bionics presenta Impulse Neuro-Controller, un guanto che rileva gli impulsi muscolari

Brink Bionics Impulse Neuro-Controller

A cura di Luca Maiolini

Condividi

Durante il CES 2021 (Consumer Electronics Show, n.d.r.), dove varie aziende presentano i loro prodotti, prototipi o semplicemente delle nuove idee, la startup canadese Brink Bionics ha presentato un dispositivo denominato Impulse Neuro-Controller, con tanto di pagina Kickstarter ed Indiegogo,

Le capacità del Impulse Neuro-Controller di Brink Bionics

Il dispositivo è un guanto che rileva gli impulsi muscolari, in grado di andare a precedere la pressione applicata al mouse per eseguire un’azione (in parole povere, anticipando il “click”, n.d.r.).

La Brink Bionics presenta Impulse Neuro-Controller, un guanto che rileva gli impulsi muscolari 1

Ma come funziona esattamente?

Quando il cervello emette l’impulso elettrico per contrarre le fibre muscolari, così da consentire al nostro dito di effettuare il click (azione meccanica), il guanto va a rilevare quel impulso, trasformando quell’azione meccanica in una “elettrica”.

La Brink Bionics presenta Impulse Neuro-Controller, un guanto che rileva gli impulsi muscolari 2

Impulse Neuro-Controller è stato studiato anche per la scena competitiva, dove la reazione dei videogiocatori deve essere la più elevata possibile.

Collegamento al computer

Sfortunatamente non ci troviamo ancora a poter eseguire azioni come in Minority Report (film del 2002 di Steven Spielberg con Tom Cruise), dunque per funzionare necessita di una connessione via cavo USB, Windows 7 o 10 e 300MB di spazio libero.

Per maggiori informazioni, potete fare riferimento alla seguente infografica:

La Brink Bionics presenta Impulse Neuro-Controller, un guanto che rileva gli impulsi muscolari 3

Per saperne di più, vi rimando al video di Brink Bionics pubblicato su YouTube

Brink Bionics Impulse Campaign Video

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

Condividi

Di Luca Maiolini

Gli FPS a stampo militare erano il mio pane quotidiano e gli RTS facevano da contorno, Brothers in Arms ed Imperivm erano il mio chiodo fisso. Poi, venne il giorno in cui abbracciai PlayStation 3 e mi collegai alla rete, così una valanga di videogiochi mi piombarono addosso! Ad oggi mi ritrovo a giocare un po' di tutto, dai titoli Platinumgames fino ai JRPG di casa Square Enix.