EVOLUTION: Versicorae Domlion, Pokémon RPG e HORROR

EVOLUTION: Versicorae Domlion

A cura di Giuseppe Zetta

Condividi

EVOLUTION: Versicorae Domlion è un’avventura RPG horror che fonde l’orrore lovecraftiano con battaglie RPG in stile Pokémon ed elementi di visual novel mentre intreccia cinque storie oscure in un cupo mondo degli anni ’30, le meccaniche di gioco potrebbero anche esser mutuate dall’engine usato ovvero RPG MAKER MV.

In EVOLUTION: Versicorae Domlion seguiremo le vicende di quattro sconosciuti

In EVOLUTION: Versicorae Domlion seguiremo le storie di quattro diversi sconosciuti che sono collegati da un personaggio misterioso chiamato Alexis, che si diletta nelle arti oscure e colleziona mostri. Questi mostri sono ben lontani dai Charmander e Squirtle di Pokémon: sono grotteschi abomini lovecraftiani che si nutrono di carne umana e si nutriranno anche di noi se non presteremo la dovuta attenzione!

La build demo di Kickstarter presenta Alexis e i quattro personaggi che hanno a che fare con alcuni demoni interiori (e anche con alcuni fisici). Alexis li aiuta a risolvere i loro conflitti interiori e sconfiggere i mostri, ma non lo fa per la gentilezza del suo cuore: raccoglie i mostri dopo che sono stati sconfitti per qualche macabro scopo.

Il Gameplay di EVOLUTION: Versicorae Domlion è un mix perfetto di Generi

Essendo essenzialmente l’inizio del gioco, le battaglie nell’attuale build di EVOLUTION: Versicorae Domlion sono molto facili, ma fanno comprendere che il gioco completo avrà un sistema di combattimento abbastanza profondo. Ogni personaggio ha le proprie abilità, punti di forza e di debolezza uniche, che dovrebbero tornare utili nelle fasi avanzate del gioco: quando i personaggi si uniranno, saremo obbligati a creare una certa sinergia per poter affrontare le battaglie che (suppongo, n.d.r.) saranno man mano sempre più difficili, creando delle combinazioni di attacchi.
Il sogno di un qualsiasi appassionato di RPG Vecchia Scuola, stile primi Final Fantasy, Dragon Quest e Pokémon.

Il sistema di gioco a generi misto è veramente ben amalgamato, cosa rara al giorno d’oggi anche nei titoli più popolari.

Il codice in certe fasi è ancora grezzo, ad esempio ci sono menu non sono spesso così intuitivi, come quando dovremo scegliere le opzioni in battaglia a colpo d’occhio, nelle fasi più concitate, non risulta mai chiaro dove sia posizionato il cursore.

In EVOLUTION: Versicorae Domlion Catturerai veri mostri Lovecraftiani

Per quanto riguarda lo stile grafico, che ricorda molto quello stile horror tipico del fumetto italiano, e la caratterizzazione dei personaggi, sono molto interessanti. Però, è il sonoro il vero punto forte di tutto il progetto, il quale riesce a far dimenticare in alcuni momenti che siamo di fronte ad un progetto indie e riesce ad esaltarci e coinvolgerci, con quello visto a video, facendoci sentir parte di un opera videoludica Epica.

In fine dei conti è un gioco promettente con una storia interessante che riesce a tener incollati allo schermo, i disegni sono eccellenti e ben caratterizzati ed anche la pixel art non è male, seppur i personaggi sembrano in alcuni casi differenti da quelli mostrati nei dialoghi.

Con alcune battaglie più impegnative e una migliore fusione dei due stili artistici, potrebbe essere un’eccellente avventura RPG horror. Tra i migliori adventuregame mai creati utilizzando RPG Maker.
Un gioco di cattura mostri, in cui i mostri che catturi sono davvero mostruosi!


Se questa nostra anteprima su EVOLUTION: Versicorae Domlion ti avesse interessato, qui troverai la pagina Kickstarter del progetto nel casi volessi supportarli e dove poter scaricare la demo da me provata, nonché il sito web degli sviluppatori.

Cosa importante che non va sottovalutata per un Indie Italiano, il gioco uscirà bilingue: Italiano e Inglese, cosa rara al giorno d’oggi per progetti con budget così risicati, nati in territorio nazionale.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!




Condividi

Di Giuseppe Zetta

Il mio pseudonimo è Giuseppe Zetta aka Zell Ho la passione per l’informatica, nata all’età di 6 anni, quando ho avuto a che fare per la prima volta con un Commodore64, appassionato di Intelligenza Artificiale, Sviluppo di Videogiochi e Tecnologie OpenSource. Porto avanti progetti informatici personali con i miei amici di vecchia data, ed ho svariate passioni che variano dall’arte del DJ al video editing passando fino alla produzione musicale.