In arrivo un nuovo TimeSplitters

TimeSplitters

A cura di Luca Pio

Condividi

Dopo numerosi voci di corridoio, di trailer e di Homefront The Revolution, finalmente potremo vedere un nuovo capitolo di TimeSplitters.

Deep Silver ha annunciato un nuovo team di sviluppo che riporta un nome famoso, ovvero quello di Free Radical Design e che sarà composto da alcuni membri chiave del team originale, tra questi Steve Ellis e David Doak, forse quest’ultimo ve lo ricorderete per Goldeneye 007 (rilasciato nel 1997 su Nintendo 64), dove ha prestato la sua faccia per un personaggio non-giocante, il Dr. Doak appunto.

L’annuncio è stato fatto in un comunicato stampa, che potete trovare sul profilo Twitter di Deep Silver, in cui Steve Ellis ha aggiunto:

Essere finalmente in grado di confermare la riapertura dello studio e che abbiamo un piano per il prossimo gioco di TimeSplitters è incredibile […] Anche se non possiamo dirvi di più al momento, non vediamo l’ora di condividere nuove informazioni in futuro.

Steve Ellis

Ovviamente, dovremmo aspettare per saperne di più, ma nulla ci vieta di immaginare che gioco possa essere, noi sinceramente speriamo in un reboot adeguato all’attuale periodo storico, dove ormai lo sparatutto è un genere che è stato affinato e migliorato.

Infatti, i vecchi TimeSplitters non è che siano tutto questo popò di roba di giocabilità oggi giorno, nonostante li si giochi con un pad che è la periferica con cui sono stati pensati.

Giunti a questo punto, qualcuno potrebbe controbattere dicendo che sarebbe meglio un remake o una remastered se il problema sono solo i controlli, purtroppo non è cosi e il perché va individuato nel level design sempliciotto, nella IA con tempi di risposta lentissimi e nel suo essere un FPS Arena.

Nulla da dire su questo sottogenere dello sparatutto in prima persona, ma non è sostenibile su console, semplicemente ci sono troppe armi o azioni da compiere per un pad tradizionale.

TimeSplitters

Però già vi sentiamo scrivere il vostro messaggio arrabbiato, dove dite che tutto ciò non è un problema e che vi siete goduti tutti i capitoli di TimeSplitters, nonostante ciò, vi diamo anche ragione perché l’avete giocato con il pad ovviamente, ma altri no.

Infatti, chi come noi ha voluto provare uno dei tre capitoli con mouse e tastiera ha trovato queste problematiche, quindi un eventuale remastered sarebbe da scartare, ma un remake con un struttura completamente ripensata probabilmente porterebbe il progetto a non avere più i connotati di un remake. Quindi, almeno per noi, sarebbe più sensato un riavvio completo per il mitico TimeSplitters.

Che poi un porting in HD del secondo capitolo esiste e si trova nel tanto criticato Homefront The Revolution, ma se non vi basta esiste un remake fedele all’originale che è in sviluppo da qualche anno ed è portato avanti da un gruppo di fan, il suo nome è TimeSplitters Rewind e se siete interessati vi lasciamo il link al canale YouTube, dove vengono pubblicati tutti gli aggiornamenti in merito.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Luca Pio

Sono un semplice millennials con la passione per i videogiochi, soprattutto quelli musicali (es. Stepmania). Tutto nasce nei primi duemila con la prima PlayStation, con cui giocavo numerose demo, poi con l'inizio delle elementari sono passato al computer e li i miei orizzonti videoludici si sono espansi.