Total War: Three Kingdoms, nuovo DLC disponibile anche su Linux

Total War: Three Kingdoms per Linux

Anche Linux riceverà il Nuovo DLC di Total War: Three Kingdom a cura di Feral Interactive

A cura di Luca Pio

Condividi

Buone notizie per gli amanti degli strategici in tempo reale e dei sistemi operativi open source, perché Feral Interactive (sviluppatore e pubblisher noto per i suoi numerosi porting su Linux) ha da poco annunciato la disponibilità del nuovo DLC di Total War: Three Kingdoms per il sempre meno bistrattato sistema operativo GNU/Linux.

Nonostante i due anni che si porta sul groppone, questo tredicesimo capitolo della serie di Total War viene ancora supportato e adesso vede arrivare un nuovo contenuto aggiuntivo, ovvero Fates Divided, che presenta nuove meccaniche di gameplay, nuove missioni, una nuova storia e 20 nuove unità, comprese le formidabili truppe dell’Esercito del Nord. L’intero DLC è ambientato cronologicamente nel 200 d.C.: in questo periodo, due amici d’infanzia guidati da ambizioni diverse guidano i loro regni rivali verso una guerra totale.

Come già detto, il porting per Linux di questo DLC è affidato ad un team con grande esperienza, ovvero Feral Interactive, questa software-house ha lavorato su molti titoli che sono diventati molto apprezzati nella comunità dello gnu e del pinguino, tra questi spiccano il reboot di Tomb Raider, Deus Ex: Mankind Divided, XCOM 2 e DiRT 4. Ciò ci fa ben sperare sulla qualità del porting e non vediamo l’ora di provarlo sulle nostre fidate distro.

Comunque, oggi giorno sempre più i titoli che vengono portati su questo sistema operativo, principalmente sono indie ma anche i AAA non sono pochi, questo grazie alle librerie grafiche Vulkan e a DXVK, che insieme a Wine e Proton hanno migliorato di molto le prestazioni e la compatibilità. Siamo felici di vedere Linux uscire da quel tunnel percorso solo da nerd e sviluppatori, dando cosi la possibilità anche agli esseri umani di usare questo fantastico connubio tra programmi e kernel.

Vi ricordiamo che Fates Divided è già disponibile su Steam alla modica cifra di 9,99€ e se siete amanti dei titoli SEGA vi riportiamo il nostro articolo sulla traduzione in italiano di Yakuza 0.

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Luca Pio

Sono un semplice millennials con la passione per i videogiochi, soprattutto quelli musicali (es. Stepmania). Tutto nasce nei primi duemila con la prima PlayStation, con cui giocavo numerose demo, poi con l'inizio delle elementari sono passato al computer e li i miei orizzonti videoludici si sono espansi.