Todd Howard parla di Microsoft e Bethesda

Todd Howard esprime il suo verdetto sull’acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft

Di Seguito abbiamo voluto tradurre il comunicato di Todd Howard preso dal sito ufficiale di Bethesda, dove commenta a suo modo l’acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft.


Sono stato incredibilmente fortunato a trascorrere la mia intera carriera e ad aver contribuito a costruire uno dei posti migliori per creare giochi al mondo: Bethesda.
E ho avuto la gioia di farlo con alcune delle persone più talentuose, umili e appassionate che ci siano. Fanno parte della mia famiglia e dei miei buoni amici. Ho anche avuto il piacere di lavorare e collaborare con molte delle migliori aziende tecnologiche e di gioco del mondo. Ma il nostro partner più lungo e più vicino durante la mia carriera è stata Microsoft.
Oggi ci uniamo a loro e volevo condividere alcuni pensieri personali su cosa significa e sulla nostra visione condivisa.

Bethesda Xbox Morrowind
Uno Screen di Morrowind Nella versione Xbox

La strade di Xbox e di Bethesda, per molti versi, sono andate di pari passo.
Fin dall’inizio, eravamo stati principalmente uno sviluppatore di PC. Nel 1999 sono successe due cose. Uno, Bethesda è diventata parte di una nuovissima startup: ZeniMax Media, nel frattempo microsoft iniziava a sviluppare la sua prima console per videogiochi: Xbox.

Bethesda dubitava che far approdare su Xbox Morrowind sarebbe stata una cosa positiva

Ricordo il mio primo viaggio a Redmond per discutere della nuova console e come eseguire il porting del nostro prossimo gioco, Morrowind, su Xbox.
Dubitavo far approdare su Xbox Morrowind sarebbe stata una cosa positiva un po ‘a livello tecnico, ma ancor di più il fatto di prendere un gioco di ruolo hardcore e spostarlo da un’esperienza desktop per PC a un’esperienza con controller e divano. Non ero certo che i console gamer lo avrebbero mai davvero apprezzato, come facevano quelli PC.

Microsoft e il loro nuovo team Xbox avevano un’opinione totalmente differente da noi di Bethesda.
Perché vietare di far giocare il vostro gioco a nuove persone? Perché è veramente importante dove si trova lo schermo e quale è la periferica di gioco? Ci sono molte persone che non giocano i vostri giochi perché non possono permettersi un PC , perché vietare loro questa opportunità?

Xbox BillGates Bethesda

Morrowind sarebbe diventato uno dei giochi Xbox più venduti di tutti i tempi, dietro Halo, un altro gioco in stile PC che alcuni dicevano non avrebbe mai funzionato su console. Il suo successo ha aperto la strada alla crescita della nostra azienda e ha dimostrato il punto: le persone volevano questa esperienza, indipendentemente dal dispositivo, a nessuno importa la piattaforma di gioco a tutti interessa il videogioco.

Morrowind sarebbe diventato uno dei giochi Xbox più venduti di tutti i tempi, dietro Halo, un altro gioco in stile PC che alcuni dicevano non avrebbe mai funzionato su console

Microsoft ci diede immediatamente il permesso di accedere allo sviluppo di un titolo per la console successiva, Xbox 360. Più che un porting per PC, il nostro obiettivo con il nostro prossimo gioco, Oblivion, era quello di inaugurare la prossima generazione di giochi. Con ogni gioco, da Fallout 3 a Skyrim, il nostro studio e la nostra azienda sono cresciuti, aggiungendo studi brillanti e affini in tutto il mondo. Tutti noi condividiamo la convinzione che espandere la portata del gioco sia fondamentale, sia che si tratti di PC, console, smartphone o cloud.

Con ogni nuovo ciclo di console, ci siamo evoluti insieme. Dal portare mod sulle console con Fallout 4, ora più di un miliardo di download, alle ultime tecnologie che alimentano Xbox Series X / S. Questi nuovi sistemi sono ottimizzati per i vasti mondi che amiamo creare, con salti generazionali non solo nella grafica, ma anche nella CPU e nello streaming di dati. Questa generazione ha portato alla nostra più grande revisione del motore dai tempi di Oblivion, con tutte le nuove tecnologie che alimentano la nostra nuova IP in 25 anni, ovvero Starfield, così come The Elder Scrolls VI.

Todd Howard esprime il suo verdetto sull'acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft 1
Starfield di Bethesda

Come la nostra partnership originale, questa riguarda più di un sistema o uno schermo. Condividiamo una profonda convinzione nel potere fondamentale dei giochi, nella loro capacità di connettersi, potenziare e portare gioia. E la convinzione che dovremmo portarla a tutti, indipendentemente da chi sei, dove vivi o su cosa giochi. Indipendentemente dalle dimensioni dello schermo, dal controller o dalla tua capacità di usarne uno.

Non possiamo pensare a un gruppo di persone con cui farlo meglio di quelli di Xbox. Abbiamo amicizie che risalgono a quei giorni originali. Da Phil ai suoi dirigenti senior al supporto degli sviluppatori, non parlano solo di mettere i giocatori al primo posto, lo vivono con passione.
In Bethesda, abbiamo avuto la fortuna di creare giochi che amiamo e di avere un pubblico che li ama tanto quanto noi. Personalmente sono stato onorato dai molti riconoscimenti del settore che ho ricevuto, in quanto appartengono all’intero studio. Ma uno si è sempre distinto per me per un motivo speciale. Quando ho ricevuto il Lifetime Achievement Award alla GDC, ho scherzato in quell’occasione “Mi chiedo quanti punti esperienza vale questo?” Alla fine della cerimonia, alcuni buoni amici di Microsoft si sono congratulati con me e hanno detto che l’avrebbero scoperto.

Pochi mesi dopo mi è stato dato un codice per un gioco che avevano creato, chiamato “After me” (dopo di me) e bloccato sul mio account. Quando viene eseguito, sblocca un singolo obiettivo: “Lifetime – 1000 punti”. È ancora nella mia lista quando controllo e sorrido ogni volta.
È stata una vita intera. Ma c’è di più in arrivo e altri achievment da sbloccare insieme. Speriamo che tu ti unisca a noi.”
Ti auguro il meglio


Todd
Todd howard
Bethesda Game Studios

Sorgente

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!