The Callisto Protocol ambientato nell’universo di PUBG?

The Callisto Protocol

A cura di Luca Maiolini

Condividi

Glen Schofield, dopo aver creato e prodotto Dead Space e diretto i Call of Duty sviluppati dal team che aveva co-fondato, Sledgehammer Games, ha presentato durante i The Game Awards 2020 The Callisto Protocol col suo nuovo team Striking Distance Studios, un survival horror… ambientato all’interno dell’universo narrativo di PUBG?

The Callisto Protocol e PUBG

In un’intervista con IGN dello scorso dicembre, Glen Schofield aveva divulgato alcune interessanti informazioni, confermando anche alcune vecchie dichiarazioni riguardanti un “Progetto che avrebbe fatto parte dell’universo PUBG”.

A seguire, l’informazione più sorprendete (almeno secondo noi):

La cosa divertente, è che sono arrivato con questa storia quando ho incontrato per la prima volta le persone di PUBG ed ho iniziato a parlare di The Callisto Protocol e di creare uno studio. Ho presentato a loro questo progetto, quindi quello che abbiamo fatto è stato adattarlo alla trama di PUBG.

Glen Schofield con IGN

Dunque, per rispondere alla domanda “The Callisto Protocol ambientato nell’universo di PUBG?”, la risposta è un secco Si.

Tornando ad oggi

Attualmente, Striking Distance Studios, sta aiutando PUBG Corp come team di scrittori, “lavorando alla narrazione (lore, n.d.r.) che gira attorno a PUBG. Adattandosi, di conseguenza, alla sequenza temporale”, riferisce Schofield ai “microfoni” di Gamesradar confermando che “Il collegamento non sarà molto profondo, ma ci saranno alcune connessioni qui e là. Riferendosi l’uno all’altro di volta in volta”.


Questo trailer presenta una scena tagliata da quello presentato durante i The Game Awards. La scena in questione non è adatta a tutti, quindi visionatela soltanto se ne siete certi, altrimenti vi rimando al trailer “censurato”.


The Callisto Protocol è un survival horror sviluppato da Stiking Distance Studios e pubblicato da Krafton. La sua pubblicazione è prevista per il 2022 su Xbox Series X|S, PlayStation 5 e PC.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

Condividi

Di Luca Maiolini

Gli FPS a stampo militare erano il mio pane quotidiano e gli RTS facevano da contorno, Brothers in Arms ed Imperivm erano il mio chiodo fisso. Poi, venne il giorno in cui abbracciai PlayStation 3 e mi collegai alla rete, così una valanga di videogiochi mi piombarono addosso! Ad oggi mi ritrovo a giocare un po' di tutto, dai titoli Platinumgames fino ai JRPG di casa Square Enix.