NieR series, nuove informazioni dal Tokyo Game Show 2020

NieR series, nuove informazioni dal Tokyo Game Show 2020 1

Se ti piace l'articolo di Davide Vitanza faglielo sapere con una donazione

Come preannunciato dagli stessi sviluppatori, durante il Tokyo Game Show 2020 è stata mostrata una sezione di gameplay di NieR Replicant ver.1.22, versione migliorata dell’originale uscito su PS3 e Xbox 360, che uscirà su PS4, Xbox One e PC il 23 aprile 2021.

NieR Replicant, mostrato finalmente il gameplay

Il gameplay in questione è una versione debug, quindi ancora in miglioramento, ma già saltano all’occhio numerosi dettagli che ci fanno comprendere quanto questo titolo sia stato perfezionato rispetto all’originale. Non trattandosi né di un remake né di una remastered, eravamo piuttosto dubbiosi circa il risultato finale, ma, da ciò che abbiamo visto, siamo rimasti piacevolmente colpiti, soprattutto sapendo di avere ancora molti mesi a disposizione prima dell’uscita ufficiale del gioco, tempo durante il quale potrà essere ulteriormente migliorato.

Il gameplay inizia nelle Northern Plains, le pianure settentrionali raggiungibili uscendo dal villaggio di inizio gioco. Già durante la sola esplorazione il gioco appare piuttosto fluido e bello graficamente, nonostante qualche pop up sullo sfondo. Di norma gli Shades, i nemici principali, non appaiono di giorno, ma grazie al menu debug, vengono fatti comparire forzatamente per far vedere anche il sistema di combattimento. Quest’ultimo risulta particolarmente fluido e ben fatto, con molti attacchi a disposizione con i quali eseguire combo, anche insieme al Grimoire Weiss, il libro volante che ci accompagnerà durante tutta l’avventura.

Sarà dunque possibile eseguire sia attacchi fisici, usando diversi tipi di armi (katana, lancia, spada), ciascuna con un proprio move set, che attacchi magici, come la Dark Lance, che nell’originale richiedeva tempo per essere caricata e impediva al protagonista di muoversi, esponendolo agli attacchi nemici. Sarà ovviamente possibile eseguire schivate, anche in combinazione alla magia, e parry, grazie ai quali verranno parati gli attacchi nemici e ci verrà dato un bonus di tempo per poter attaccare. In conclusione, il gameplay sembra essere fatto molto bene, sia per quanto riguarda la semplice esplorazione che per i combattimenti, con un combat system molto simile a quello realizzato da Platinum Games per NieR Automata.

NieR Replicant: White Snow Edition

Square Enix ha annunciato, oltre all’edizione standard del gioco, anche la bellissima Collector’s Edition dal nome White Snow Edition, preordinabile sullo store ufficiale Square Enix a 159,99€. Ecco tutto ciò che comprende:

  • Set di spille Grimoire – Spille Grimoire Weiss, Grimoire Noir e Grimoire Rubrum presentate in una scatola speciale.
  • Script Set – Una serie di sette libri contenenti i dialoghi del gioco. Contenuti in una custodia rigida con illustrazioni di copertina del character designer Akihiko Yoshida. Disponibile solo in lingua inglese.
  • Colonna sonora speciale – Due dischi con musiche nuovamente registrate e arrangiate di NieR Replicant ver.1.22474487139…, presentati in una confezione di qualità ispirata a Grimoire Weiss.
  • Steelbook – Una custodia di metallo con una fantastica illustrazione del character designer Koda Kazuma.
  • Lunar Tear Collector’s Box.

Inoltre, sono previsti diversi bonus preordini in base alla piattaforma scelta. Se il gioco verrà preordinato su PS4, si otterranno un tema dinamico, un set di avatar e la mini colonna sonora; se su Xbox One, si otterrà solo la mini colonna sonora; se su PC, si otterranno la mini colonna sonora e una collezione di sfondi.

NieR

NieR Re[in]carnation, poche (ma buone) notizie

Dopo aver mostrato il gameplay di NieR Replicant, è arrivato il momento di NieR Re[in]carnation, il titolo mobile free to play sviluppato da Applibot in collaborazione con Yoko Taro e Keiichi Okabe. Il gioco vedrà come protagonisti una piccola bambina accompagnata da Mama, la cui identità rimane tuttora un mistero, che dovranno esplorare un mondo denominato The Cage (La Gabbia) per trovare i frammenti di non meglio specificate “weapon’s memory“. A dispetto di ciò che pensavamo, Re[in]carnation uscirà, oltre che in Giappone, anche in Nord America e in Europa, nonostante non si sappia ancora la data ufficiale.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Appassionato dai videogiochi sin da piccolo, sono cresciuto con Zelda e Pokemon, passando da Resident Evil a Medievil a Prince of Persia. Il DS è la console che mi ha segnato drasticamente, facendomi amare sempre di più i videogiochi. Oggi gioco la qualunque, dai Tripla A agli Indie, e apprezzo il gioco non solo in quanto fonte di divertimento ma anche in quanto forma d’arte, perché alla fine è questo che oggigiorno rappresenta.

Se ti piace l'articolo di Davide Vitanza faglielo sapere con una donazione