Microsoft in trattative per acquistare Discord per oltre 10 miliardi di dollari

Discord

A cura di Luca Pio

Condividi

A quanto pare, Microsoft sarebbe in trattative per acquisire Discord, la famigerata piattaforma di chat vocale gratuita. Proprio lunedì scorso, la testata statunitense VentureBeat aveva riferito che Discord Inc. era impegnata in trattative di vendita e adesso ne abbiamo la conferma.

Sembra che la prima mossa l’abbia fatta Discord contattando lei stessa l’azienda di Redmond e avviando un dialogo con il capo della divisione Xbox, ovvero, Phil Spencer, però non è la prima azienda con cui ha avviato delle trattative di vendita, infatti se vi ricordate, mesi si fa l’azienda aveva avviato una discussione con Amazon e Epic Games, ma alla fine non si fece nulla.

Discord è una piattaforma che la maggior parte della gente usa gratuitamente, ma come molti di voi sapranno ha un piano mensile da 9,99 dollari chiamato Nitro, che offre un insieme di funzionalità come la risoluzione maggiore per la condivisione dello schermo.

Discord

Proprio per questo, la piattaforma di chat gratuita ha raggiunto di recente numeri da capogiro, causa anche la pandemia che ha costretto tutti quanti a restare a casa e a utilizzare questo metodo di comunicazione. La società, infatti, ha chiuso il 2020 con 130 milioni di dollari e con una valutazione di 7 miliardi. Questi numeri impressionano chiunque forse anche Microsoft, che potrebbe chiudere la trattativa con l’acquisizione.

Se Discord dovesse essere acquisita da Microsoft, i vantaggi per noi videogiocatori sarebbero infiniti, per esempio potremmo dire addio alla poco funzionale chat Xbox e a Skype, in favore di un’unica chat per console e PC con addirittura un’unica lista amici, oppure l’abbonamento Nitro potrebbe far parte del servizio per eccellenza di Microsoft, ovvero, l’Xbox Game Pass.

Siamo curiosi di sapere quanto voi come si evolverà la faccenda, per questo vi consigliamo di rimanere aggiornati sul nostro sito e vi ricordiamo che EA e Microsoft hanno stretto una collaborazione per inserire EA Play all’interno del Game Pass.

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Luca Pio

Sono un semplice millennials con la passione per i videogiochi, soprattutto quelli musicali (es. Stepmania). Tutto nasce nei primi duemila con la prima PlayStation, con cui giocavo numerose demo, poi con l'inizio delle elementari sono passato al computer e li i miei orizzonti videoludici si sono espansi.