Mafia 2 Definitive Edition: Un gradito ritorno ma con riserva

Mafia 2 Definitive Edition: Un gradito ritorno ma con riserva 1

A cura di Nonno Boomer (a.k.a Andrea Tenuta)

Condividi

Introduzione a Mafia 2 Definitive Edition 

Ci sono titoli che nel corso della mia carriera da videogiocatore mi sono rimasti nel cuore, quando viene annunciato che quel determinato titolo ritornerà disponibile negli store, il mio atteggiamento è come quando si rincontra una vecchia fiamma.

Ma ci sono casi in cui, nonostante provi piacere, l’incontro mi lascia perplesso e con non pochi dubbi sull’effettivo senso di una riproposizione di un titolo vecchio di ben 10 anni.

Mafia 2 Definitive Edition
Il mio dubbio si puo dire che sia partito con questa accoglienza

Ti faranno un’offerta che potresti rifiutare

Mafia 2 Definitive Edition: Un gradito ritorno ma con riserva 2

La storia che vivremo in questa Definitive Edition (come potete vedere nell’immagine messa qui sopra, che vi ritroverete all’avvio di una nuova partita) e rimasta totalmente invariata a ciò che in molti hanno giocato nel 2010.

Nel titolo vestiremo i panni di Vito Scaletta, figlio di poveri immigrati italiani e nel corso della sua infanzia conoscerà, forse, uno dei personaggi più amati dell’intero franchise, Joe Barbaro che lo introdurrà nel mondo della malavita e lo porterà non solo all’interno della Mafia Italo – Americana di Empire Bay (la città e completamente fittizia)  ma anche in situazioni che metteranno a rischio le loro vite più di una volta.

La storia di Mafia due, a distanza d’anni, è ancora piacevole e non ha nulla da invidiare a film più blasonati che trattano storie di Gangster come Il Padrino o C’era una Volta in America .

Sparacchiando in giro per la città 

Il gameplay di Mafia 2 Definitive edition è rimasto del tutto invariato rispetto alla sua controparte originale del 2010.

Il gioco è una sorta di finto Open World in cui passerete la maggior parte del tempo a sparare, il motivo per cui dico che l’Open world di Mafia 2 e artefatto e che alla fine non avrete alcuna missione secondaria da fare che potrebbe spingervi nell’esplorazione di Empire Bay come un GTA , tutto ruota esclusivamente intorno alla storia principale.

E permettermi una piccola parentesi che vi può far capire da cosa deriva una delle mie perplessità dette a inizio recensione, qui ammetto che, essendo una definitive edition, avrei preferito che gli sviluppatori cogliessero l’opportunità per aggiungere molti dei contenuti tagliati del progetto originale.

Per chi non lo sapesse Mafia 2 doveva essere un open world in tutto per tutto, nel vecchio codice sono state trovate parecchie cose che sono state poi tolte all’ultimo momento, francamente non saprei dirvi se per mancanza di tempo o budget, ma sta di fatto che ogni volta che penso a tutto quel ben di dio lasciato in disparte mi mangio le mani. Speravo che questa fosse la volta buona per mettere quelle parti della torta per renderla ancora più gustosa.

Certo c’è anche da dire che questo avrebbe richiesto molto lavoro e ci saremo trovati non solo il remake del primo ma pure del secondo ,ma sta di fatto che continuo a pensare che questa poteva essere un’occasione.

Comunque per farvi capire cosa intendo vi lascio qui sotto un video che mostra molte di queste caratteristiche.

Tornando al gioco effettivo la cosa da tenere più in conto, per quanto riguarda il gameplay, e lo shooting e il sistema di guida, e da questa punto posso dirvi che tutto funziona ancora bene, nonostante ne sia passata di acqua sotto i ponti.

Il sistema di coperture e quello che potremo dire alla “Gears”, ovvero quando vi metterete dietro un muro o una cassa avrete la possibilità non solo di sporgervi ma di poter anche sparare alla cieca per evitare di prendere troppi danni da parte dei nemici, per quanto riguarda la guida l’ho trovata ancora ben gestibile e reattiva, e contando che passerete molto tempo in macchina per arrivare da un punto all’altro della mappa questo è un punto a favore del gioco.

Il difetto più grande che si può trovare nella guida delle vetture, e che può risultare anacronistico, riguarda gli inseguimenti in auto. A differenza dei titoli moderni non potrete sparare dal finestrino ma sarà il vostro compagno di viaggio a occuparsi dei nemici, e se non vi allineerete nella giusta traiettoria non sempre l’NPC amico riuscirà a mettere dei colpi assegno.

Ma a parte questa sbavatura il gioco si è saputo mantenere bene nonostante il genere si sia evoluto con il tempo agevolando i giocatori.

Tre Avventure per divertirsi.

Discorso diverso invece si può fare per i tre dlc (che troverete in questa Definitive Edition senza alcun ulteriore esborso oltre il costo della Definitive) usciti all’epoca, di questi ultimi si può dire che abbraccino più il lato ludico che narrativo rispetto al gioco principale , infatti quello che vi troverete davanti e una struttura molto più arcade in cui le missioni principali e secondarie saranno a tempo e avranno un punteggio finale che aumenterà in base delle determinate azioni che compierete in game come colpire in testa i nemici o andare alla massima velocità con l’auto.

I primi due il Tradimento di Jimmy e La vendetta di Jimmy  interpreteremo i panni di un sicario( di cui vi lascio indovinare il nome ) in cui tutto girerà intorno a le missioni dateci dai vari personaggi secondari, ma in tutte e due dlc non troverete molte cutscene ma finistre con scritte  ad inzio missione che ti raccontano un pezzo di storia, come vi ho già detto tutto ruota attorno al semplice svolgimento delle missioni e nel farlo nel migliore dei modi.

Mafia 2 Definitive Edition: Un gradito ritorno ma con riserva 3

Invece l’ultimo dlc Joe’s Adventure ,e quello che reputo, tutt’oggi come all’epoca, una piccola occasione un po’ sprecata dato che questa volta giocherete nelle vesti del simpatico Joe Barbaro, l’amico fraterno di Vito. Questo contenuto scaricabile non si discosta, come struttura, dai primi due dlc. Il mio problema con questa avventura, personalmente parlando, e che gli sviluppatori non hanno sfruttato appieno, rispetto alla storia principale, il carisma di Joe per raccontare una storia interessante e per svelarci qualche retroscena su Barbaro e sul mondo di Mafia 2. È anche il dlc a trarti un po’ in inganno dato che parte con un bellissimo prologo che ti fa pensare a una storia con sequenze degne della storia di Vito per poi, restarne deluso nello scoprire che tutto viene raccontato, come per la storia di Jimmy, tramite le solite finestre scritte a inizio missione. Ma a parte questo piccolo difetto il divertimento e ben presente e si lascia giocare volentieri

Un rinnovamento Grafico godibile

Parlando dell’restyling grafico che è stato applicato a questa riedizione devo dire che hanno fatto un buon lavoro di pulizia in generale sia per quanto riguarda il sistema d’illuminazione e personaggi principali.

Mafia 2 Definitive Edition: Un gradito ritorno ma con riserva 4

C’e da premettere, che giocando il titolo su PC, la mia macchina non riusciva a spingersi verso dettagli alti , ma anche impostato a medio il risultato mi e parso gradevole .

Ma purtroppo devo dirvi che il gioco ha delle problematiche, girando su internet e YouTube molti giocatori hanno riscontrato bug grafici (frame rate non proprio stabile, filmati buggati ) e di gameplay ( nel sistema di guida in primis ) che in un gioco vecchio rivenduto a ben 30 euro non si può dire che sia proprio accettabile, alla fine lo scopo di queste riedizioni e proporre il titolo nella sua forma migliore e non dovrebbero esservi nuovi bug e problemi rispetto all’originale.

Sicuramente lo sviluppatore provvederà ad aggiustare tutto con una patch correttiva, ma fa sempre un po’ riflettere su come a volte, bisognerebbe tenere sempre in conto l’ottimizzazione e fare i dovuti test.

Mafia 2 Definitive Edition: Un gradito ritorno ma con riserva 5

In Conclusione

Mafia 2 Definitive Edition e una buona riproposizione di un titolo che, a tutti gli effetti, si può considerare un classico della scorsa generazione .

Ma a causa di problematiche tecniche e di un’edizione che in effetti non aggiunge nulla di nuovo al gameplay di dieci anni fa, non riesco a giustificare in pieno un rialzamento di prezzo quando il titolo originale ormai costa veramente poco anche con tutti i dlc usciti all’epoca. Per chi vuole lanciarsi per la prima volta nella storia di Vito Scalette e soci vi consiglieri di farci un pensierino, almeno per quanto riguarda la versione console visto che la versione originale su pc sta a meno .

Per chi ha già spolpato il titolo tempo fa, almeno che non siate fan sfegatati o vi siate persi qualche dlc per strada, non vi consiglio l’acquisto per un pacchetto che, per il solo cambiamento grafico, non vale il prezzo del biglietto intero.

Consigliato solo agli amanti di -Genere videoludico o un brand specifico di solito-

Pro

-Storia ottimamente scritta

-Gameplay Ancora godibile nonostante gli anni

-Dlc divertiti da giocare

Contro

-Prezzo Esoso

-Non aggiunge nulla al gameplay originale

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Nonno Boomer (a.k.a Andrea Tenuta)

Nonno Boomer videogioca fin da quando un inventore pazzo in pieno medioevo( finito poi sul rogo sotto l'inquisizione spagnola ), gli vendette la prima console meccanica ad acqua. Il buon vecchio Nonno sta su console e PC da che ne ha memoria ( il che dato la sua età è tutto dire ). Ma nonostante le pennichelle pomeridiane , il continuo lamentarsi dei giovani e dire che si stava meglio quando si stava peggio , non e mai restio alle novità . Tanto che , per non rimanere indietro con le nuove generazioni , ha deciso di adottare, come nome , Boomer quando lo ha sentito uscire dalla bocca di da una gang di neonati dopo che gli avevano fregato la dentiera offrendogli ( per finta ovvio ) delle caramelle alla bacca di ginepro.