Lost Alone, il videogioco di Daniele Doesn’t Matter è online

Lost Alone

A cura di Luca Maiolini

Condividi

Lost Alone è il videogioco di Daniele Doesn’t Matter, disponibile da pochi giorni attraverso Steam. Amante del genere horror, dove ne ribadisce la passione attraverso un video di Luglio 2020, butta l’idea del “Creare un videogioco” in seguito ad una provocazione di un utente. Non so dire quanto quell’evento e video siano collegati a questo titolo, ma sta di fatto che alla fine ha creato e pubblicato il primo capitolo del suo videogioco.

L’horror di Daniele sembra appartenere a quella frangia di horror psicologici dai tratti più classici, incentrando l’intera esperienza sull’esplorazione di oscuri ambienti per carpire più informazioni possibili, cercando di destreggiarsi tra i vari “jumpscare”, il tutto risolvendo alcuni enigmi.

La trama presente su Steam recita: “George è un uomo dal passato turbolento. Cresciuto con la nonna paterna dopo che il padre è stato arrestato per l’omicidio della madre, George esce dalla spirale della dipendenza da alcol conoscendo Hanna, la sua fidanzata. Ma i suoi traumi infantili, torneranno presto a tormentarlo spingendolo nel baratro della disperazione”.

Il primo titolo, di quella che sarà una trilogia, si intitola Sorellina ed è disponibile su Steam a soli 4,99€. Non ci è dato sapere tra quanto tempo verranno rilasciati i prossimi due.

Lost Alone – Trailer Ufficiale


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Se volete supportarci, effettuate acquisti tramite i nostri link oppure donate una cifra irrisoria cliccando su quel tenerissimo maialino che vedete in cima a destra nell’articolo!

Condividi
Leggi Anche:   The Sinking City è stato, apparentemente, rimosso da Steam

Di Luca Maiolini

Gli FPS a stampo militare erano il mio pane quotidiano e gli RTS facevano da contorno, Brothers in Arms ed Imperivm erano il mio chiodo fisso. Poi, venne il giorno in cui abbracciai PlayStation 3 e mi collegai alla rete, così una valanga di videogiochi mi piombarono addosso! Ad oggi mi ritrovo a giocare un po' di tutto, dai titoli Platinumgames fino ai JRPG di casa Square Enix.