Curse of the Sea Rats : Un rattoidvania interessante

Curse of the Sea Rats : Un rattoidvania interessante 1

Vi presento: Curse of the Sea Rats

Salve a tutti Giocomobilisti qui è il vostro Nonnino di fiducia che vi scrive.

Oggi volevo segnalarvi Curse of the Sea Rats,  un progetto dello sviluppatore spagnolo Petoons Studio finanziato tramite Kickstarter e si può dire che la campagna di finanziamento ha avuto pieno successo da parte  del pubblico, contate che i soldi richiesti inizialmente dagli sviluppatori era di 15.000 € e in meno di nove ore non solo  hanno raggiunto l’obiettivo ma sono riusciti ad  arrivare oltre la somma  iniziale, infatti ora la cifra per creare il progetto è  di ben 44.593 € (e sicuramente aumenterà ancora visto che mancano 25 giorni alla fine).

 

Curse of the Sea Rats

Ma cosa di cosa tratterà il titolo ?

Qui sotto vi metto la storia presa dalla pagina Kickstarter di Curse of the Sea Rats.

L’anno 1777, la nave ammiraglia dell’esercito HMS Barfleur torna dalle Isole dei Caraibi verso la Gran Bretagna, piena di malvagi pirati e prigionieri come te , per essere portati sottoil giudizio  di re Giorgio per essere processato.

Il capitano Flora Burn , una feroce strega pirata, crea un incantesimo usando un antico talismano magico che trasforma tutti a bordo in ratti .

La nave si schianta e si incaglia in una posizione sconosciuta sulla costa irlandese.

Burn rapisce il figlio dell’ammiraglio e fugge dalla nave con il suo equipaggio, corrompendo tutta la natura in un ambiente malefico.

L’Ammiraglio offre ai rimanenti prigionieri di recuperare la loro libertà se salveranno  suo figlio.

Devi esplorare l’isola e combattere ondate di mostri demoniaci per salvare il figlio dell’ammiraglio, catturare Flora Burn e rompere l’incantesimo. Avrai  il coraggio?

 

Il gioco si prospetta essere un metroidvania (o rattoidvania come lo chiamano gli sviluppatori visto che i protagonisti sono ratti, riportandomi alla memoria Ghost of a Tale), disegnato completamente a mano, con una vasta mappa non lineare da esplorare  e con  la possibilità di scegliere ben quattro personaggi diversi con ognuno il proprio moveset e abilità (si potrà usarli   tutti e quattro nella modalità cooperativa locale).

Curse of the Sea Rats

Ogni personaggio avrà anche una propria storia che sarà spiegata nei vari dialoghi  e nelle cutscene, animate anche esse a mano, e la più grande notizia e che il titolo sarà, fin dalla sua uscita, tradotto nella nostra lingua.

La cosa più interessante e che questo titolo si può considerare il primo grande progetto di Petoons Studio, visto che all’effettivo risulta che abbiano creato un solo titolo dal nome Petoons Party, un party game per famiglie per ora disponibile solo per Playstation 4, a detta dello sviluppatore il titolo uscirà anche per Xbox e Switch.

 

Il titolo sarò disponibile su tutte le piattaforme PC , Xbox, Ps4 e Nintendo Switch noi di Q-gin seguiremo il titolo con il dovuto interesse tenendovi aggiornati nel caso foste interessati, dato che si prospetta essere un titolo molto interessante sia per lo stile grafico che per il gameplay.

Vi do il link alla pagina di Kickstarter nel caso voleste finanziare il progetto.

 

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook, Twitter e  Twitch, oppure entrate a far parte del nostro gruppo FacebookTelegram!

PER ALTRI APPROFONDIMENTI CLICCA QUI

Nonno Boomer videogioca fin da quando un inventore pazzo in pieno medioevo( finito poi sul rogo sotto l'inquisizione spagnola ), gli vendette la prima console meccanica ad acqua. Il buon vecchio Nonno sta su console e PC da che ne ha memoria ( il che dato la sua età è tutto dire ). Ma nonostante le pennichelle pomeridiane , il continuo lamentarsi dei giovani e dire che si stava meglio quando si stava peggio , non e mai restio alle novità . Tanto che , per non rimanere indietro con le nuove generazioni , ha deciso di adottare, come nome , Boomer quando lo ha sentito uscire dalla bocca di da una gang di neonati dopo che gli avevano fregato la dentiera offrendogli ( per finta ovvio ) delle caramelle alla bacca di ginepro.