CD Projekt Red: la patch 1.2 di Cyberkunk 2077 è stata rinviata a causa del attacco hacker

cd projekt red cyberpunk 2077 logo wallpaper cd projekt red

A cura di Luca Maiolini

Condividi

Sono passate circa 2 settimane dall’attacco hacker che ha colpito CD Projekt Red, dove sono stati sottratti diversi dati riguardanti i tre attuali titoli di spicco: Cyberpunk 2077, The Witcher 3: Wild Hunt ed una versione non ancora rilasciata di Gwent.

The Verge ha intervistato KELA in merito alla questione CD Projek Red

KELA, società che si occupa di sicurezza informatica, ha confermato a The Verge la legittimità dei dati rubati a CD Projekt Red e non solo, la società ha confermato anche la validità dell’asta per due motivi in particolare: il prezzo di partenza di 1 milione di dollari ed il depositato di 0.1 bitcoin per parteciparvi (così da evitare truffe).

Nell’articolo, oltre alla presenza dei dati relativi ai codici sorgente di Cyberpunk 2077 e The Witcher 3, è confermata la presenza anche dei dati relativi a Thronebreaker: The Witcher Tales (spin-off della serie The Witcher) e, presumibilmente, del Red Engine (il motore grafico che CD Projekt Red utilizza nelle proprie produzioni).

Tornando alla patch 1.2 rinviata di Cyberpunk 2077

In seguito a quanto accaduto in queste due ultime settimane, CD Projekt Red ha rinviato l’attesa patch 1.2 descritta come “di gran lunga superiore agli aggiornamenti precedenti” aggiungendo che “Abbiamo lavorato a numerosi fix e miglioramenti, ma per far sì che questo sia ciò che riceverete nella patch abbiamo ancora del lavoro da fare”. Dunque, la finestra di pubblicazione della nuova patch è slittata alla seconda metà di marzo.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

Condividi

Di Luca Maiolini

Gli FPS a stampo militare erano il mio pane quotidiano e gli RTS facevano da contorno, Brothers in Arms ed Imperivm erano il mio chiodo fisso. Poi, venne il giorno in cui abbracciai PlayStation 3 e mi collegai alla rete, così una valanga di videogiochi mi piombarono addosso! Ad oggi mi ritrovo a giocare un po' di tutto, dai titoli Platinumgames fino ai JRPG di casa Square Enix.