Battlefield 2042: piovono pesanti critiche dal “lead designer” di Battlefield 3

Battlefield 2042
Condividi

Nella recensione non mi sono risparmiato dal “dipingere” un Battlefield 2042 per nulla intrigante, a causa dei molteplici problemi che lo affliggevano – tra bug e problemi di natura tecnica. Ovviamente non sono stato l’unico ad aver riportato delle perplessità, ma senza alcun dubbio il web è stato estremamente più diretto, tanto che – oltre a lanciarsi in critiche e “recensioni” negative su Metacritic – i giocatori hanno preferito tornare sui capitoli precedenti.

Tra i critici della rete, trova spazio una figura professionale, che proprio come alcuni utenti, non si risparmia dall’esprimere critiche dirette e di un certo peso. La persona a cui sto facendo riferimento, non è che David Goldfarb, lead designer di Battlefield 3 e Battlefield: Bad Company 2 (Goldfarb lo troviamo anche come senior designer nel primo Bad Company). Su Twitter il designer è arrivato a domandarsi se, all’interno degli studi Electronic Arts, vi sia stato un “controllo qualità” aggiungendo la seguente domanda: “Chi ha pensato che questa esperienza onorasse l’esperienza sandbox di Battlefield e chi l’ha portata avanti?”.

Continuando a leggere il thread, Goldfarb pensa che la cosa migliore per DICE sia di “realizzare Battlefield 2143, un’IP unica grazie alle varie armi su cui è stata costruita la loro eredità”.

Da videogiocatore, non so quanto la supervisione del talentuoso Zampella possa aiutare DICE per ricostruire un prodotto che aveva sulle sue spalle il peso di far tornare la serie ai fasti di circa 10 anni fa, ma da “fan” la speranza sta lì – anche se la fiaccola si sta affievolendo poco a poco.

Battlefield 2042 – Trailer di presentazione ufficiale (con 2WEI)


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

Leggi Anche:   Rustler (Grand Theft Horse): Rubando nell'età di mezzo!

PER ALTRE NOTIZIE

Se volete supportarci, effettuate acquisti tramite i nostri link oppure donate una cifra irrisoria cliccando su quel tenerissimo maialino che vedete in cima a destra nell’articolo!

Condividi
Attiva le notifiche per rimanere sempre aggiornato    OK No thanks