Ubisoft: allontanato Tommy François ed altri dirigenti

Ubisoft wallpaper logo

A cura di Luca Maiolini

Noi di Q-Gin abbiamo già parlato in diverse occasioni di Ubisoft, dello strano rapporto che essa ripone nei riguardi di alcuni elementi che l’hanno resa celebre (es. Michel Ancel). Siamo di nuovo qui a parlarvi dell’azienda francese a causa di una serie di eventi che la vedono protagonista in questi ultimi mesi. È difatti risaputo che in Ubisoft ci siano diversi problemi, da molestie sessuali ad abusi d’ufficio, fino ad arrivare a comportamenti omofobi e razziali.

In queste ultime ore è stata confermata la notizia del licenziamento di Tommy François (vicepresidente), per cattiva condotta. Mentre negli scorsi giorni, a seguito delle accuse, si sono dimessi: Maxime Béland (vicepresidente editoriale), Serge Hascoët (direttore creativo), Yannis Mallat (amministratore delegato degli studi canadesi), Cécile Cornet (capo globale delle risorse umane), mentre Stone Chin (direttore delle pubbliche relazioni) è stato licenziato.

A seguito dell’ondata di accuse e licenziamenti/abbandoni, Yves Guillemot (CEO di Ubisoft) ha deciso di effettuare una riorganizzazione, che va dal team editoriale, fino a quello relativo all’inclusione e diversità e delle cultura.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

Di Luca Maiolini

Gli FPS a stampo militare erano il mio pane quotidiano e gli RTS facevano da contorno, Brothers in Arms ed Imperivm erano il mio chiodo fisso. Poi, venne il giorno in cui abbracciai PlayStation 3 e mi collegai alla rete, così una valanga di videogiochi mi piombarono addosso! Ad oggi mi ritrovo a giocare un po' di tutto, dai titoli Platinumgames fino ai JRPG di casa Square Enix.