The Last of Us: i quattro aspetti della trama che devi ricordare per il sequel

The Last of Us

A cura di Manuel Mischi

Condividi

The Last of Us è stato elogiato da critica e utenza all’uscita nel 2013, tuttavia sono passati ben sette anni e il portale Inverse ci ricorda i quattro aspetti da ricordare della trama in vista del sequel, se non avete giocato The Last of US

ALLERTA SPOILER

Facciamo il punto della trama di the Last of US in 4 punti :


4) Il rapporto padre-figlia sviluppato da Joel ed Ellie, a causa della morte della figlia Sarah

All’inizio dell’avventura del titolo di Naughty Dog, Joel perde la figlia Sarah in una sparatoria.

20 anni dopo Joel è un trafficante e viene incaricato dall’amica Tess, di proteggere Ellie, una bambina immune al Cordyceps, che grazie alle sue cellule può essere la cura all’epidemia.

Il legame che si instaura tra Joel ed Ellie durante l’avventura è uno degli aspetti fondamentali da ricordare del primo capitolo e la loro relazione sarà probabilmente un punto fermo anche nel sequel, nonostante la narrativa sembra incentrata su Ellie, ma abbiamo visto in diversi trailer la presenza di Joel.

3)La fazione delle Luci potrebbe non aver ancora sviluppato una cura e sono ancora in circolazione

L’obiettivo della Fazione delle Luci è di trovare una cura per l’epidemia, quindi Joel viene assunto da Marlene (il Capo delle Luci) per contrabbandare Ellie, dopo aver scoperto che la ragazza è immune.

Tuttavia, come scopriremo nella parte finale di The Last of Us,  l’unico modo possibile per sviluppare una cura è sezionare il cervello di Ellie, quindi con la morte della ragazza e senza la certezza che la cura funzioni.

Joel uccide Marlene e fugge per salvare Ellie, nonostante la morte del capo delle Luci, probabilmente la suddetta Fazione sarà importante anche in The Last of Us Part II.

The Last of Us
2) La scelta di Joel di uccidere la migliore speranza dell’umanità

La scelta controversa di Joel di salvare Ellie ha fatto discutere molto, causando  la fine alle speranze dell’umanità e di trovare la cura al Cordyceps.

Nel sequel sappiamo già che ci sarà molta violenza come già annunciato da Neil Druckmann, Creative Director di Naughty Dog.

Tra questi motivi potrebbe esserci una sorta di conseguenze delle azioni di Joel, poichè ha messo fine alla migliore speranza dell’umanità per lo sviluppo di una cura e perchè non ha permesso ad Ellie di scegliere da sola.

1)Ellie non sa ancora della bugia di Joel?

Alla fine di The Last of Us, Joel rivela ad Ellie cosa è successo in laboratorio, mentendo sul fatto che erano stati trovati altri casi di immunità non utili per contrastare il virus.

Mentre tornano all’insediamento di Tommy(il fratello di Joel), Ellie chiede a Joel di giurare di aver detto la verità e nonostante il protagonista mente, la ragazza sembra sospettosa e piena di risentimento.

Se la verità venisse scoperta nel secondo capitolo, causerebbe una frattura nel rapporto tra i due senza poter essere mai riparata.

The Last of Us

Questi erano gli aspetti da ricordare in vista di The Last of Us Part II, disponibile sul mercato dal prossimo 19 giugno in esclusiva su PlayStation 4.

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook, Twitter e  Twitch, oppure entrate a far parte del nostro gruppo FacebookTelegram!

PER ALTRI APPROFONDIMENTI CLICCA QUI

Condividi

Di Manuel Mischi

Giocatore multipiattaforma che ama molto i single player narrativi.Seguitemi sul mio blog personale: https://unsemplicevideogiocatore.webnode.it/