Taxi Chaos: il ritorno dei taxi

Taxi Chaos

Di recente, il direttore marketing e PR di Lion Castle Entertainment, Valentijn van der Lende, ha raccontato ai microfoni di Xbox Wire del loro ultimo gioco, ovvero, Taxi Chaos. Si tratta di un sequel spirituale del famigerato Crazy Taxi (racing game di stampo arcade realizzato da Sega), infatti, condivide con quest’ultimo lo stesso gameplay e lo stesso concept.

Taxi Chaos

La New York City di Taxi Chaos

Il PR ha rivelato alcuni dettagli sullo sviluppo di New Yellow City, la città che fa da sfondo al gioco, spiegando il suo concepimento e di come sia cambiata nel corso dello sviluppo. A quanto pare, la città prende ispirazione dalla celebre New York City e inizialmente aveva una conformazione molto diversa da quella che vediamo noi oggi: con un’isola principale e un’isola più piccola collegata tramite due ponti.

Il perché New Yellow City abbia ricevuto una cosi sostanziale modifica è presto detto: l’obbiettivo di Taxi Chaos è quello di far riflettere il giocatore su quale sia il percorso più veloce da intraprendere, poiché fare un viaggio attraverso un ponte potrebbe rallettare la propria corsa gli sviluppatori hanno deciso di cestinare l’idea della piccola isola collegata da due ponti.

Successivamente si è pensato ad una gigantesca autostrada che racchiudesse l’intera città, ma a quel punto sarebbe stato difficile entrare, ma facile saltare giù. Alla fine, entrambe le idee sono state eliminate per concentrarsi su qualcosa di nuovo per il genere dei racing game, ovvero, la meccanica del salto.

Quando sono state gettate le fondamenta, abbiamo iniziato a sperimentare con la meccanica del salto, perché cosa c’è di più pazzo che scavalcare degli edifici? Quindi abbiamo aggiunto rampe, edifici bassi su cui poter saltare e vari tetti da attraversare. La guida in taxi non sarà più stessa.

Valentijn van der Lende

Passeggeri con personalità

Le info inerenti al gioco non finiscono qui, infatti, il PR di Lion Castle Entertainment continua parlandoci degli NPC che popolano la città. Proprio come in Crazy Taxi, questi personaggi non giocanti non sono tutti uguali, ognuno ha una voce e dei dialoghi unici. Ci sono anche vari passeggeri speciali che si potranno incontrare più volte nel corso dell’avventura, ciò permetterà di conoscerli meglio.

Questo era tutto ciò che c’era da sapere su Taxi Chaos. Se siete pronti per questa folle e caotica corsa, vi ricordiamo che il gioco è già disponibile su Xbox One, PlayStation 4 e Nintendo Switch. Per il momento non c’è ancora una versione PC, ma non dubitiamo che prima o poi possa arrivare anche su questa piattaforma.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Sono un semplice millennials con la passione per i videogiochi, soprattutto quelli musicali (es. Stepmania). Tutto nasce nei primi duemila con la prima PlayStation, con cui giocavo numerose demo, poi con l'inizio delle elementari sono passato al computer e li i miei orizzonti videoludici si sono espansi.