Take-Two fa chiudere Star Theory e… Cerca di assumere il team

Take-Two Star Theory

Quante volte ci siamo accaniti contro una Electronic Arts che, durante il corso della propria vita, decide di far chiudere i battenti all’ennesimo team noncurante di ciò che ha fatto o farà, a prescindere dalla qualità dei titoli prodotti? Ebbene, Take-Two ha deciso di emulare quella che potrebbe essere la peggior azienda nel panorama videoludico.

Fatti: Take-Two annulla il contratto con Star Theory

Non è di certo una novità che lo sviluppo di un videogioco possa essere costellato di problemi di varia natura, magari dovuti al budget od anche ai disguidi tra il personale addetto ai lavori. Scenario verificatosi tra il 2017, anno in cui Take-Two affidò il progetto di Kerbal Space Program 2 a Star Theorys, ed il 2019, anno in cui venne deciso di rimetter mano al contratto ed all’organizzazione generale dietro al progetto.

A causa di tutto ciò, Take-Two decise di annullare il contratto stretto con Star Theory Games causandone la chiusura. Il tutto tramite un messaggio comparso su Linkedin e postato da Michael Cook (Produttore Esecutivo della Private Division, un’etichetta sotto Take-Two).

Citando, per iscritto, Bloomberg:

“This was an incredibly difficult decision for us to make, but it became necessary when we felt business circumstances might compromise the development, execution and integrity of the game.”
“To that end, we encourage you to apply for a position with us.”

“We are offering a compensation package that includes a cash sign-on bonus, an excellent salary, bonus eligibility and other benefits.”


“Questa è stata una  decisione incredibilmente difficile da prendere per noi, ma diventata necessaria nel momento in cui abbiamo sentito che  circostanze commerciali potessero compromettere lo sviluppo, l’esecuzione e l’integrità del gioco.”
“A tal proposito, ti incoraggiamo a candidarti per un posizione con noi.”

“Noi stiamo offrendo un pacchetto di retribuzione che include: un bonus in contanti alla firma, un eccellente salario, possibilità di incentivi  ed altri benefici.”

Rifiutata l’acquisizione di Take-Two, perché i termini risultarono insoddisfacenti a detta dei fondatori Bob Berry e Jonathan Mavor, venne indetta una riunione nella speranza di riuscir a tenere unito il personale.

Star Theory chiude i battenti

La riunione indetta, non sortì gli effetti desiderati dai due fondatori. Circa metà dei componenti del team, compresi il Direttore Creativo ed il Capo dello Studio, decisero di accettare l’offerta di Take-Two, dando vita a Intercept Games.
Col resto del team nel caos più totale, costretto a continue riunioni per metter sul tavolo nuove idee, l’arrivo dell’emergenza Coronavirus COVID-19 causò la cancellazione della Game Developers Conference rendendo vani i vari sforzi. Così, Star Theory dovette chiudere i battenti.

Il prezzo dell’indipendenza

Brian Roundy, portavoce della Private Division, sembra che abbia contattato il resto del team di Star Theory invitandoli ad entrare in Intercept Games. Stando alle parole del portavoce, oltre metà del team si è “trasferito” e pare che lo sviluppo di Kerbal Space Program 2 stia procedendo a gonfie vele.

Bloomberg ha riportato anche una dichiarazione di Patrick Meade, Senior Ingegnere di Star Theory:

“I was at a small studio, where the work I did had a massive impact on our success,” Meade said. “When I see myself at any large corporation, that is fundamentally not true.”


“Ero in un piccolo studio, dove il lavoro svolto ha avuto un enorme impatto sul nostro successo” afferma Meade. “Quando mi vedo in una grande azienda, fondamentalmente, ciò non è plausibile.”

Su Tumblr Game Dev ha prontamente risposto, nel tentativo di far chiarezza, ad una domanda posta da un utente anonimo: “What’s your take on Take-Two and Star Theory? Is what they did normal?” (Cosa ne pensi di Take-Two e Star Theory? È normale?).

Secondo lo Sviluppatore, ci sono stati due grossi segnali d’avvertimento che le cose stessero andando male (molto male).

Qualora la riorganizzazione di Take-Two avesse preso piede

Durante la riorganizzazione generale, si sarebbero verificati dei tagli, sia per quanto riguarda i “mezzi” sia per quanto riguarda il personale. Difatti, alcune persone che andavano a comporre Star Theory, o che magari sono state assunte durante il corso dei due anni di sviluppo, sarebbero state licenziate.

Considerazione personale
Proprio a causa di ciò, è normale presupporre che i fondatori non volessero accettare il contratto propostogli, per non lasciare alcuni dipendenti senza un’occupazione.

La tentata, ed in parte riuscita, acquisizione

Come riportato sopra, diverse persone facenti parte di Star Theory hanno accettato di entrar a far parte di Intercept Games. Questo intento, questo “segnale” è sinonimo di una situazione ancor più grave.
Stando sempre alle parole dello Sviluppatore, quando un’aziende ricorre a questi sistemi, è per varie ragione: evitare di perdere il tempo che il team originario ha dedicato al progetto e preservarne il personale.

Tirando le somme

Come con Electronic Arts o Konami, non è così semplice decretare chi sia il cattivo, sebbene il cancellare i rapporti con un messaggio su Linkedin sia equiparabile al chiudere una relazione col proprio partner tramite un banale SMS. Se poi ci fermiamo a riflettere sul fatto che stiamo parlando di Take-Two, publisher di Grand Thef Auto (GTA, ndr.), il tutto assume una forma decisamente… Particolare.

Ascoltando la campana di Star Theory, lo sviluppo stava procedendo benissimo, considerando che l’anteprima del loro Kerbal Space Program 2 aveva suscitato l’entusiasmo dei giocatori al Penny Arcade Expo. Mentre vedendo le mosse intraprese da Take-Two, la tentata riorganizzazione e acquisizione, lo sviluppo non stava andando come ben sperato, al ché mi vien naturale chiedermi ciò:

A prescindere dai benefici, che ne possano derivare, citati poco sopra dallo Sviluppatore, quale sarebbe il senso di riassumere in blocco lo stesso identico team che non ti ha soddisfatto? Perché “obbligarlo” alla chiusura? –

Fatto sta, che attualmente Star Theory è ufficialmente morta e lo sviluppo di Kerbal Space Program 2 è passato in mano alla nuova Intercept Games.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Gli FPS a stampo militare erano il mio pane quotidiano e gli RTS facevano da contorno, Brothers in Arms ed Imperivm erano il mio chiodo fisso. Poi, venne il giorno in cui abbracciai PlayStation 3 e mi collegai alla rete, così una valanga di videogiochi mi piombarono addosso!
Ad oggi mi ritrovo a giocare un po' di tutto, dai titoli Platinumgames fino ai JRPG di casa Square Enix.