State of Play del 25 febbraio – Tutti gli annunci

State of Play del 25 febbraio - Tutti gli annunci 1

A cura di Davide Vitanza

Condividi

Durante la giornata di ieri si è svolto, a partire dalle ore 23 italiane, lo State of Play precedentemente annunciato. Come confermato dalla stessa Sony, durante l’evento sono stati mostrati 10 giochi, molti già annunciati e uno completamente nuovo. Ecco quindi tutto ciò che è stato presentato durante questo State of Play.

Crash Bandicoot 4: It’s About Time

Lo State of Play si apre con il porting su PS5 di Crash Bandicoot 4: It’s About Time, che rivela molte migliorie rispetto alla versione old-gen. Tra queste vi sono il supporto al 4K nativo e 60 fps, velocità dei caricamenti, utilizzo dei trigger adattivi, possibilità di usare l’audio 3D con le cuffie compatibili, carte attività, che aiutano il giocatore per le sfide a tempo o battaglie coi boss. Infine, se il gioco è stato giocato su PS4, sarà possibile trasferire i dati di salvataggio su PS5, in modo da non perdere i propri progressi. La versione PS5 di Crash Bandicoot 4: It’s About Time uscirà il 12 marzo.

Returnal

Mostrato un nuovo gameplay per Returnal, rogue-like TPS prodotto da Housemarque ed esclusiva PS5. Nel gioco impersoneremo Selene, una scout spaziale, che finisce su un pianeta desolato, Atropos, dopo aver captato un segnale. Durante la ricerca di informazioni, Selene incontrerà alcuni alieni ostili e dovrà combattere contro di loro per sopravvivere. A ogni morte ricominceremo da capo, ma stavolta la mappa sarà completamente diversa, permettendoci approcci sempre diversi. Returnal uscirà il 30 aprile.

Knockout City

Sviluppato da Velan Studios, Knockout City è un gioco online a squadre o 1v1 in cui dovremo scontrarci a dodgeball. Il giocatore potrà muoversi per tutta la mappa grazie alle proprie abilità e colpire gli avversari con tiri a effetto per sorprenderli. Inoltre, come accade nel vero sport, afferrando il pallone prima che questo ci tocchi porterà dei vantaggi, come poterlo rispedire più facilmente al mittente. A partire dal 2 aprile sarà possibile giocare una beta cross-play, mentre il gioco vero e proprio sarà rilasciato il 21 maggio.

Sifu

Sifu è il nuovo gioco di Sloclap, lo studio indipendente che ha creato Absolver. Si tratta di un gioco d’azione in terza persona con intensi combattimenti corpo a corpo che ci metterà nei panni di un giovane studente di kung fu in cerca di vendetta attraverso la città. Il gioco arriverà nel 2021 per PS4, PS5 e PC.

Solar Ash

Solar Ash è un platform 3D molto vasto e dallo stile artistico riconoscibile basato sulla velocità e sui movimenti. Nel gioco, pubblicato da Annapurna Interactive e sviluppato da Heart Machine, sviluppatori di Hyper Light Drifter, impersoneremo Rey, che dovrà entrare dentro un buco nero e risolvere l’anomalia per salvare il suo pianeta. Durante l’avventura incontreremo delle creature ostili che cresceranno in dimensioni man mano che ci sposteremo nel buco nero. Il gioco uscirà nel 2021 per PS4 e PS5.

Five Nights at Freddy’s: Security Breach

Sviluppato da Steel Wool Studios, Five Nights at Freddy’s: Security Breach è un nuovo capitolo della serie horror. In questo nuovo titolo viene abbandonata la canonica prospettiva attraverso le videocamere per passare a un approccio più diretto in prima persona. Nel gioco ci ritroveremo all’interno di un parco dei divertimenti al chiuso in cui i mostri ormai celebri del franchise ci inseguiranno per catturarci e ucciderci. Questo nuovo capitolo uscirà nel corso del 2021.

Oddworld: Soulstorm

Mostrato un nuovo gameplay per Oddworld: Soulstorm, il platform “2.9D” a scorrimento sviluppato da Oddworld Inhabitants. Nel video sono state rivelate nuove caratteristiche del titolo, come la compatibilità con il feedback aptico del Dualsense. Questo nuovo capitolo della serie uscirà il 6 aprile. Inoltre, esso sarà incluso nel catalogo del PS Plus di aprile, diventando gratuito al day one per tutti i possessori del servizio.

Kena: Bridge of Spirits

Kena: Bridge of Spirits è un’avventura d’azione narrativa con un’estetica visiva mozzafiato che combina esplorazione e combattimento frenetico. I giocatori troveranno e faranno crescere un team di piccoli spiriti chiamati Rot, potenziando le loro abilità e creando nuovi modi per manipolare l’ambiente. Il titolo fonde azione e narrazione in un’esperienza indimenticabile in cui impersoneremo Kena, un giovane spirito guida in missione per scoprire la storia misteriosa che circonda la rovina del villaggio. Il gioco uscirà in esclusiva console per PS4 e PS5 il 24 agosto.

Deathloop

Nuovo gameplay anche per Deathloop, lo sparatutto in prima persona sviluppato da Arkane Studios. Nel gioco impersoneremo Colt, bloccato in un loop temporale mentre cerca di eliminare 8 bersagli in un’isola. Egli verrà contrastato da Julianna, che al contrario dovrà proteggerli. Il giocatore potrà utilizzare approcci diversi per raggiungere l’obiettivo, ma a ogni morte bisognerà iniziare da capo. Il gioco uscirà in esclusiva console PS5 e PC il 21 maggio.

Final Fantasy VII Remake Intergrade

Lo State of Play si chiude con un contenuto aggiuntivo per Final Fantasy VII Remake, ossia Intergrade, che vedrà come protagonista Yuffie. Insieme ad esso è stata mostrata anche l’edizione migliorata per PS5, che aggiunge notevoli modifiche grafiche e prestazionali. Questo contenuto aggiuntivo sarà disponibile solo per PS5, ma sarà scaricabile gratuitamente per chi, da possessore del gioco su PS4, passerà alla nuova console in retrocompatibilità. Il porting su PS5 e il nuovo episodio usciranno il 10 giugno.


State of Play – Conclusioni

A differenza dello scorso evento tenutosi ad agosto, in cui Sony aveva messo le mani avanti per non alzare e aspettative dei fan, stavolta lo State of Play aveva le potenzialità per mostrare qualcosa di forte. Nonostante la consapevolezza che si sarebbero visti solo 10 titoli, fa comunque male non vedere tra questi titoli di punta. Sì che Final Fantasy VII Remake è un gioco importante, ma presentare un DLC, esclusivo tra l’altro per PS5, non fa urlare dalla contentezza.

Tra i titoli più interessanti mostrati in questo State of Play ci sono Kena: Bridge of Spirits, che finalmente rivela la sua data d’uscita, e Sifu, che, essendo sviluppato dai creatori di Absolver, avrà un sistema di combattimento molto tecnico e ben gestito. Strane invece le presenze di Returnal e Deathloop, di cui si è già parlato molto e che usciranno nei prossimi mesi. Infatti, mentre Oddworld: Soulstorm è stato reso noto che uscirà al day one sul PS Plus, dei due sopracitati sono state mostrate solo cose già note.

La cosa forse più fastidiosa di questo State of Play è stata la mancanza dei titoli più attesi, e non mi riferisco a God of War Ragnarok, bensì a Horizon II Forbidden West, di cui non si sa più nulla. Insomma, se lo scorso evento aveva deluso per i pochi giochi interessanti, non si può non dire lo stesso di questo State of Play, che in 30 minuti ha mostrato solo un gioco nuovo (Sifu) e altri che si limitano a ricevere upgrade a PS5, che, onestamente, potrebbero essere mostrati anche in separata sede.

State of Play

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Davide Vitanza

Appassionato dai videogiochi sin da piccolo, sono cresciuto con Zelda e Pokemon, passando da Resident Evil a Medievil a Prince of Persia. Il DS è la console che mi ha segnato drasticamente, facendomi amare sempre di più i videogiochi. Oggi gioco la qualunque, dai Tripla A agli Indie, e apprezzo il gioco non solo in quanto fonte di divertimento ma anche in quanto forma d’arte, perché alla fine è questo che oggigiorno rappresenta.