Fandom acquisisce il sito di key Fanatical

Fandom e Fanatical insieme

Fanatical, noto store di chiavi di gioco, è stato appena acquistato da Fandom per una cifra ancora sconosciuta. L’azienda, con base in Inghilterra, è uno dei più grandi store di videogiochi, di eBook e di corsi di e-learning, ma il suo principale profitto deriva dai giochi. Lo store in questione ha venduto più di 80 milioni di chiavi di gioco ed eBook a clienti sparsi in tutto il globo.

Se state pensando che questa acquisizione porterà a grossi cambiamenti, fortunatamente non ce ne saranno. Sul blog ufficiale di Fanatical viene specificato, sin dai primi paragrafi, che nulla cambierà e ciò è rafforzato anche dalle parole di Craig Johnson (l’attuale amministratore delegato del noto store), che sono state riportate nel medesimo comunicato dell’annuncio.

Tutti qui a Fanatical sono entusiasti di entrare a far parte di Fandom. Le sinergie tra le nostre due società sono innegabili e le opportunità che questa acquisizione presenta sono incredibilmente interessanti e vaste.

Craig Johnson

Ciò fa ben sperare per il futuro e magari questa vicenda porterà numerosi vantaggi anche a noi videogiocatori. Magari, dopo l’acquisto di un prodotto ci verranno mostrate tutte le guide inerenti al nostro acquisto, un po’ come accade su Steam.

Comunque, ci teniamo a precisare che questa non si tratta della prima acquisizione da parte di Fandom: la prima risale al 2 luglio 2018, data in cui il famoso sito di web hosting gratuito, acquista per una cifra ignota la rivista online e canale YouTube Screen Junkies. Se avete altri dubbi in merito a questa unione, vi lasciamo il link al comunicato ufficiale di Fanatical, con tutte le domande in merito alla questione.


Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

Sono un semplice millennials con la passione per i videogiochi, soprattutto quelli musicali (es. Stepmania). Tutto nasce nei primi duemila con la prima PlayStation, con cui giocavo numerose demo, poi con l'inizio delle elementari sono passato al computer e li i miei orizzonti videoludici si sono espansi.