Lo sviluppatore di Dentures and Demons, Sui Arts al lavoro su un nuovo Progetto

Moth Lake Dentures and Demons sui Arts

Sui Arts lo sviluppatore Italiano dietro all'inovativa e divertente avventura grafica Dentures and Demons è al lavoro su un nuovo progetto Moth Lakes

A cura di Giuseppe Zetta

Condividi

Moth Lake è il nome del nuovo progetto nel quale si sta cimentando la Sui Arts, già creatice del successo Dentures And Demons.

Per ora non abbiamo molte altre informazioni a riguardo, essenzialmente non c’è nemmeno una finestra di lancio, anche perché a detta dello sviluppatore, ad oggi ha solo finito di scrivere la sceneggiatura e mettere in ordine le sue idee.

Ricordiamo che Sui Arts non è un team di sviluppo come abbiamo visto per Gigi il Guerriero, ma è un singolo sviluppatore.

Sui arts Non solo Dentures And Demons

Sulla sua Pagina Facebook il creatore si è sfogato processo creativo di questi 30 giorni e di quanto lo sviluppare videogiochi non sia sempre rosa e fiori:

Sui Arts Dentures And Demons Moth Lake Asylum
Sembrerebbe un Maniconio una delle probabili location di Moth Lake

Ciao gente! Penso che la routine quotidiana mi ucciderà letteralmente 😃 È passato un mese da quando ho finito di scrivere la sceneggiatura di Moth Lake.

Sono stato così felice e pieno di energia solo 30 giorni fa, e ora mi sento stanco come se fosse passato un anno intero.

Come mai? Perché ogni giorno è lo stesso: mi alzo, comincio a disegnare, faccio qualche pausa e poi torno a dormire.

È una cosa che dovrò fare almeno fino a giugno. Perché così a lungo? Perché creare un gioco è sempre un lungo viaggio, e questo gioco sarà molto più complesso delle mie cose precedenti.

Ci saranno molti scenari, molti personaggi e più animazioni che mai (spero che siano anche decenti LOL).

E disegnare una singola cosa può richiedere anche più di una settimana! Quindi metti tutto insieme e avrai troppo lavoro da fare per una sola persona.

Questo mi rende così stanco! Non fraintendetemi, sono grato di non dover lavorare in una miniera, e sto davvero facendo quello che amo qui… ma la fine del progetto è molto lontana!

Giorno dopo giorno si avvicina un po’, ma sta succedendo troppo lentamente! Vorrei premere il pulsante avanti e svegliarmi quando avrò finito tutto le grafiche, così da dover solo creare suoni e programmare.

Inoltre, se Android e iOs si prendessero una pausa dal rilascio di aggiornamenti e dalla modifica della loro politica, sarei felice di smettere di lavorare su Dentures and Demons per un po’ 😃 Parlando di DD, ho recentemente aggiunto un pulsante di suggerimento in entrambi i giochi.

Sentiti libero di colpirlo se vuoi mandarmi un caffè! Un caffè sarebbe davvero utile in questo momento 😴 Saluti! sui

via facebook

Cosa è Moth Lake

Sui Arts Dentures And Demons Moth Lake puzzle
I puzzle sembrerebbe saranno molto più horror del precedente capitolo
  • un vecchio gioco di pixel 2D (fatto a mano frame to frame pixel art, ed è per questo che ho bisogno di più tempo di quanto tu possa tollerare)
  • un’avventura grafica basata su una storia (non troppo lontana da Dentures and Demons, ma molto meglio)
  • puzzle, meta-puzzle e meccaniche non convenzionali (posso già sentire lamentele sul livello di difficoltà)
  • alcune sequenze stealth e d’azione (non farti prendere!)
  • scelte che cambieranno i legami dei personaggi e tutta la tua esperienza (come nella vita reale, una scelta può fare la differenza tra amicizia, amore, odio, vita o morte…)
  • brivido, suspence e horror (non è un gioco di sopravvivenza, ma puoi comunque avere paura)
  • pessima comicità(ma nello stile che abbiamo amato in Dentures and Demons!)
  • potresti piangere ad un certo punto
  • finali multipli (terribile, cattivo, decente, buono e senza senso)
Leggi Anche:   My Friend Pedro: Ripe For Revenge ha una data di uscita

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Giuseppe Zetta

Il mio pseudonimo è Giuseppe Zetta aka Zell Ho la passione per l’informatica, nata all’età di 6 anni, quando ho avuto a che fare per la prima volta con un Commodore64, appassionato di Intelligenza Artificiale, Sviluppo di Videogiochi e Tecnologie OpenSource. Porto avanti progetti informatici personali con i miei amici di vecchia data, ed ho svariate passioni che variano dall’arte del DJ al video editing passando fino alla produzione musicale.