Amazon Luna Microsoft

Amazon Luna nuova piattaforma di Cloud Gaming pronta ad entrare in competizione con Microsoft xCloud e Google Stadia

Al suo evento “Dispositivi e servizi”, Amazon ha presentato e lanciato il suo servizio di cloud gaming, che farà da rivale a Google Stadia e Microsoft xCloud. Il servizio si chiama Luna.

L’azienda sta lanciando il prodotto in accesso anticipato a un prezzo di lancio di $ 5,99 al mese. Gli utenti saranno in grado di riprodurre in streaming i videogiochi in modalità wireless senza doverli scaricare e potranno giocare sui seguenti dispositivi: Fire TV, PC, Mac e iOS fin da subito, mentre la compatibilità con Android arriverà poche settimane dopo.

Amazon afferma che verrà lanciata con più di 50 giochi nell’ app Luna +, tra cui Sonic Mania e Control di Remedy. L’intero servizio è fornito da AWS. Amazon afferma che gli utenti saranno in grado di riprodurre titoli con prestazioni fino a 4K a 60 fps.

Amazon Luna a Letto

Gli abbonati avranno l’opzione di iscriversi a canali aggiuntivi, ognuno dei quali sarà specializzato oppure ospiterà i giochi di uno determinato editore. Il primo a salire sul treno di Amazon Luna è Ubisoft (il quale accesso dovrà esser pagato separatamente), con un canale provvisto di circa 50 giochi durante l’early access e l’arrivo di futuri titoli al day one, tra cui Assassin’s Creed: Valhalla, Far Cry 6 e Immortals Fenyx Rising.

Tecnicamente Amazon Luna al lancio darà l’accesso a circa un 100 giochi, collocandosi tra i 90 di Google Stadia e i 150 di Microsoft Game Pass

Amazon Luna nuova piattaforma di Cloud Gaming pronta ad entrare in competizione con Microsoft xCloud e Google Stadia 1

Uno dei grandi punti di forza della piattaforma sarà la sua integrazione con Twitch, che teoricamente consentirà ai giocatori di immergersi direttamente nei titoli che hanno appena visto giocare con i loro streamer preferiti. Questa modalità sarà già presente per tutti i titoli giocati dagli streamer presenti in Amazon Luna +. Google ha fatto più o meno lo stesso discorso con Stadia e YouTube Gaming, la quale era una caratteristica promessa da Google, ma non ancora implementata.

amazon luna gamepad

Oltre alla piattaforma (che si regge su AWS), Amazon ha realizzato un controller con supporto ad Alexa per l’avvio di giochi con la voce, acquistabile a 49,99 dollari durante l’early access. Anziché comunicare con il display tramite Bluetooth, il gamepad di Luna si connette direttamente al cloud via Wi-Fi (Amazon parla di Cloud Direct) per ridurre la latenza di 17-30 millisecondi. In ogni caso, Amazon Luna supporterà anche i classici controller Bluetooth e le tastiere.

Sui dispositivi Mobile, Luna arriverà come Progressive Web Application (PWA), cioè un applicativo basato sul browser che apparirà come un’app standard. In questo modo, Amazon sfuggirà all’App Store di Apple e alle sue commissioni.

Amazon Luna nuova piattaforma di Cloud Gaming pronta ad entrare in competizione con Microsoft xCloud e Google Stadia 2

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!