Geoff Keighley da la sua parola: Activision Blizzard “non farà parte” dei The Game Awards, ma verrà (solo) premiata

Geoff keighley Activision Blizzard

Call of duty parteciperà solo per vincere i premi, ma in nessun altro modo, chissà che trattamento Geoff Keighley, riserverà anche ad Ubisoft e Insomniacs Games

A cura di Giuseppe Zetta

Condividi

Mancano pochi giorni “al festival annuale dei trailer” e delle premiazioni chiamato The Game Awards, e il presentatore Geoff Keighley ha annunciato che Activision Blizzard non sarà coinvolta “Oltre le sue nomination”.

I Game Awards sono “un momento di celebrazione per questo settore”, ha scritto su Twitter, “la più grande forma di intrattenimento al mondo. Non c’è posto per abusi, molestie o pratiche predatorie in nessuna azienda o comunità.

Mi rendo anche conto abbiamo una grande piattaforma che può accelerare e ispirare il cambiamento. Ci impegniamo in questo, ma dobbiamo lavorare tutti insieme per costruire un ambiente migliore e più inclusivo in modo che tutti si sentano al sicuro per creare i migliori giochi del mondo.

Geoff Keighley su Twitter
GEOFF KEIGHLEY ACTIVISION BLIZZARD CATEGORIA GAME AWARDS
Una delle due categoria dove call of duty potrà essere premiato

Da quando il Dipartimento per l’occupazione e l’alloggio equo della California ha intentato una causa contro Activision Blizzard per discriminazione e molestie sessuali sul posto di lavoro a luglio, “Activision Blizzard è diventata ufficialmente l’azienda Scomoda” .

Ad aggravare la reputazione dell’azienda dopo tali accuse il CEO di Blizzard Bobby Kotick ha detto a un assistente che l’avrebbe fatta uccidere, quest’ultima uscita di Kotick, ha sollevato dubbi sul fatto se sia o no appropriato promuovere un azienda del genere durante la più importante premiazione videoludica annuale.

La presa di posizione di GEOFF Keighley

In un’intervista con il Washington Post prima di questa dichiarazione, a Keighley è stato chiesto del coinvolgimento di Activision Blizzard con i The Game Awards.

“Vogliamo supportare dipendenti e sviluppatori”, ha detto e, “Dobbiamo pensare molto attentamente a come procedere qui”.

Leggi Anche:   UbiForward Evento streaming targato ubisoft in arrivo

Mentre ci sono sei giochi in programma, Keighley ha confermato che né Diablo 4 né Overwatch 2 sarebbero stati mostrati durante i premi di quest’anno.

Quindi anche vietando la possibilità di mostrare propri trailer, non si parla di titoli importanti o di una grande opportunità persa per Activsiono Blizzard.

Per quanto riguardo la premiazione, Geoff ha assicurato che Call of Duty è nominato per il miglior gioco di eSport e Call of Duty: Warzone per il miglior gioco ancora giocato, rimarranno votabili nel 2021.

Permettere all’azienda la possibilità di essere premiata, ma vietarne solo la pubblicità ad alcuni suoi giochi di poco interesse, non vi sembra una punizione abbastanza blanda ?

Non solo Activision Blizzard

Oltre ad ACtivision Blizzard non saranno presenti neanche gli NFT Games (Blockchain games).

La domanda che sorge spontanea dopo questa “dura” presa di posizione contro Activision Blizzard, in che modo i The Games Awards, si porranno anche nei confronti di Ubisoft e Insomniacs dopo gli ultimi scandali di entità simile a quelli di Activision Blizzard ?

Inoltre non è una punizione abbastanza blanda vietare ad Activision Blizzard di pubblicizzare videogiochi minori in uscita, ma permettere di vincere un premio ad un loro titolo, che in caso di vittoria ne garantirebbe un vero ritorno positivo d’immagine, voi che ne pensate? fatecelo sapere con un commento nei nostri social.

Quando si terranno i The Game Awards 2021? 

L’evento inizierà alle 02:00 del del mattino tra giovedì 9 e venerdì 10 dicembre, ovviamente ore italiane.

La durata non è stata annunciata ma possiamo aspettarci come accaduto negli ultimi anni due ore di showcase e 1 ora di pre-show, l’evento dovrebbe finire per le 05:00 del mattino, noi di Q-gin proveremo a seguirlo in live qui.

Leggi Anche:   Summer Game Fest: orario e qualche informazione per l'evento di oggi

Per non perdervi ulteriori sviluppi, seguiteci su Facebook e Twitter, oppure entrate a far parte del nostro gruppo Facebook o Telegram!

PER ALTRE NOTIZIE

Condividi

Di Giuseppe Zetta

Il mio pseudonimo è Giuseppe Zetta aka Zell Ho la passione per l’informatica, nata all’età di 6 anni, quando ho avuto a che fare per la prima volta con un Commodore64, appassionato di Intelligenza Artificiale, Sviluppo di Videogiochi e Tecnologie OpenSource. Porto avanti progetti informatici personali con i miei amici di vecchia data, ed ho svariate passioni che variano dall’arte del DJ al video editing passando fino alla produzione musicale.